2 dicembre 2020
Aggiornato 01:00
L'immigrazione al centro dell'incontro

Roma, Merkel da Renzi: «Non possiamo abbandonare l'Italia»

"Farò tutto il possibile per fare in modo di risolvere il problema diversamente che con la chiusura dei confini" ha dichiarato la Cancelliera durante l'incontro con il premier

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/05/20160505_video_19361231.mp4

ROMA - "Farò tutto il possibile per fare in modo di risolvere il problema diversamente che con la chiusura dei confini, sono stata molto critica per quel che riguarda la chiusura del confine macedone verso la Grecia. La Grecia in 4 settimane ha accolto 60mila rifugiati dalla Turchia perché non avevamo ancora l'accordo Ue-Turchia e questo avrebbe significato per la Germania che in 4 settimane avremmo avuto 400mila rifugiati e sarebbe stata una grande sfida. Non possiamo abbandonarci a vicenda, chiudere i confini, dobbiamo essere leali gli uni con gli altri".

"Appoggiare i Paesi nella lotta alle cause della fuga"
Lo ha detto Angela Merkel nella conferenza stampa al termine dell'incontro a Roma con il premier Matteo Renzi, parlando della questione dei migranti e della possibilità della chiusura dei confini da parte dell'Austria al Brennero. "Dobbiamo appoggiare questi paesi esterni nella lotta alle cause della fuga - ha aggiunto la Cancelliera tedesca - lottando contro la migrazione irregolare e ripartire anche gli oneri".

"Non possiamo abbandonare l'Italia"
"Non possiamo avere un Europa comune rigettando ogni forma di ripartizione degli oneri, tra le varie proposte della Commissione c'è anche questa, e bisogna discuterne, non possiamo abbandonare l'Italia o la Grecia o altri paesi".