16 ottobre 2019
Aggiornato 01:00
Come si presenta il Cavallino rampante al via del quarto Gran Premio

Ferrari verso la Russia con uno svantaggio tecnico e un vantaggio umano

A Sochi farà più freddo: sulla carta, un punto a sfavore della Rossa per quanto riguarda la gestione delle gomme. Ma queste previsioni non spaventano un Sebastian Vettel ritrovato, che secondo molti è la vera arma in più della Scuderia

L'altra faccia della Rossa in Formula 1

Raikkonen, che ti è successo? «Ci sto mettendo troppo a risolvere i problemi»

Mentre il suo compagno di squadra Sebastian Vettel comanda il Mondiale, Kimi è apparso irriconoscibile nei primi tre GP, sempre fuori dal podio. C'è chi parla di una Ferrari poco adatta a lui, ma il diretto interessato smentisce: «Solo dettagli»

Quindici anni dopo un altro campione tedesco porta in alto la Rossa

La Ferrari di Vettel è forte come quella di Schumacher: ecco perché

Era dai tempi di Michael che il Cavallino rampante non cominciava così bene un Mondiale. Merito di una macchina gentile con le gomme, dei tecnici aggressivi al muretto e veloci nello sviluppo e di un pilota cattivo in pista e maturo fuori

Applausi, ma anche un po' di rosicamento

La vittoria Ferrari vista da Fernando Alonso: «Bravi, ma l'anno scorso...»

Come il team principal della Mercedes, Toto Wolff, anche il grande ex della Rossa è contento che questo Mondiale si preannunci più combattuto. Ma è scettico sulle vere prestazioni della SF70H. I rivali, al contrario, la temono

Intervista esclusiva per il Diario Motori

Tonio Liuzzi: «Mercedes davanti, ma Sebastian Vettel è da titolo»

L'ex pilota italiano di Formula 1 analizza ai nostri microfoni il primo Gran Premio del Mondiale F1 in Australia: «La Ferrari ha fatto un lavoro perfetto. Anche se la Freccia d'argento resta favorita, la Rossa potrà vincere ancora»

L'aumento del budget è servito a migliorare le prestazioni

L'ex tecnico rivela: «Quanto ha speso la Ferrari per battere la Mercedes»

Centinaia di milioni di euro spesi dalla Scuderia per dotarsi di nuovi strumenti di sviluppo all'avanguardia e colmare il suo divario dalle Frecce d'argento. Lo svela Toni Cuquerella, fino allo scorso anno ingegnere capo di Maranello

Test pre-stagionali della F1 positivi per il Cavallino rampante

Ferrari campione d'inverno: tutti i buoni motivi per crederci

La Rossa si è dimostrata veloce e affidabile, senza mostrare tutto il suo potenziale, ma sfruttando bene le nuove gomme Pirelli. La Mercedes, al contrario, ha accusato sei decimi di distacco e qualche guaio tecnico. E non sembra più imbattibile

L'ex boss di Benetton e Renault non crede alla Rossa

Flavio Briatore scettico: «Ferrari ancora dietro alla Mercedes»

Nel coro dei tanti rimasti stupiti e ammirati dalle prestazioni della nuova SF70H c'è anche una voce che stona, quella del manager piemontese: «Non cambia niente, le Frecce d'argento hanno ancora un vantaggio enorme»

Le prime prove di Formula 1 visti dal campione asturiano

C'è un uomo solo che non crede nella Ferrari: Fernando Alonso

Mentre il suo team principal Eric Boullier ha ammesso il potenziale della Rossa, l'ex pilota di Maranello smorza gli entusiasmi: «I test sono solo test, anche nell'inverno scorso erano primi. La sorpresa, per me, sarà la Red Bull»

Nel weekend è tornato in pista anche Sebastian Vettel

Ferrari, il meglio deve ancora venire: i motoristi hanno un asso nella manica

La nuova SF70H sembra nata bene, ma i tecnici a Maranello continuano a lavorare senza sosta per svilupparla. E l'arma segreta in arrivo nei primi Gran Premi del Mondiale 2017 di Formula 1 riguarderà proprio il suo motore...

Il numero uno della Rossa sprona i suoi anche in Formula 1

Sergio Marchionne non molla la Ferrari. E lei le promette un super-bonus

Ventotto milioni di euro in azioni se riuscirà a far meglio dei diretti concorrenti: questo potrebbe percepire il presidente e ad del Cavallino rampante da qui al 2021. Resterà dunque a Maranello anche dopo aver lasciato Fca

Domani la presentazione della nuova monoposto

Alain Prost e Alex Zanardi, quelli che non credono nella Ferrari

Il quattro volte campione del mondo e la medaglia d'oro paralimpica si dicono scettici sulle possibilità di riscatto del Cavallino rampante: «Quando i regolamenti cambiano così tanto serve tempo, e la Rossa non ne ha avuto abbastanza»

Colpa dell'atmosfera a Maranello che è diventata invivibile

Ferrari, è emergenza ingegneri: i migliori se ne vanno e non ne arriva nessuno

Solo ieri due ex si sono accasati alla concorrenza: il direttore tecnico James Allison alla Mercedes e il capo aerodinamico Dirk de Beer alla Williams. E intanto il presidente Sergio Marchionne non assume nessun rimpiazzo

Il Cavallino rampante si è lasciato sfuggire un altro uomo chiave?

James Allison, l'ex ingegnere Ferrari è il nuovo direttore tecnico Mercedes

Come da previsioni, il vecchio responsabile della Rossa ha accettato l'offerta per assumere lo stesso ruolo alle Frecce d'argento. Dal primo marzo prenderà il posto di Paddy Lowe, in procinto di passare alla Williams

Il 24 febbraio sarà svelata solo una macchina provvisoria

La Ferrari 2017 è un disastro: i tecnici già al lavoro sulla versione B

I primi risultati del telaio dalla galleria del vento e dalle simulazioni computerizzate non convincono. Così il dt Mattia Binotto ha messo sotto i suoi: da maggio-giugno arriverà in pista il nuovo modello, che risolverà i problemi aerodinamici

L'offerta delle Frecce d'argento tenta il campione tedesco

Ferrari al bivio: se non vince, Sebastian Vettel va in Mercedes

Dalla competitività che saprà garantire nel 2017 dipende tutto il futuro prossimo della Rossa. O sfrutterà il cambio regolamentare per realizzare una monoposto vincente, oppure il suo pilota leader potrebbe stufarsi di aspettare

Gennaio intenso e delicatissimo per la Scuderia

Dietro le quinte a Maranello: così la Ferrari lavora sulla sua vettura 2017

I tecnici procedono sullo sviluppo delle singole componenti, mentre i piloti titolari sono impegnati in prima persona a raccogliere dati virtuali al simulatore. Ci sono ancora 40 giorni di tempo: il 22 febbraio la monoposto vedrà la luce per la prima volta

Si avvicina la fine di un'era

Il piano di Sergio Marchionne: quando lascerà la Fca e la Ferrari

La clamorosa notizia sarebbe stata confermata dallo stesso presidente: all'inizio dell'anno finanziario 2019 abbandonerà il suo ruolo di numero uno a Maranello e di amministratore delegato del gruppo Fiat Chrysler

Un momento difficile, a livello sportivo e umano

Il suo ex compagno Daniel Ricciardo: «Sebastian Vettel peggior nemico di se stesso»

Il pilota australiano, che condivise il box della Red Bull con il collega tedesco nel 2014, racconta i motivi della sua crisi personale: «Ha dedicato tutta la sua vita a questo sport, e quando le cose non vanno per il verso giusto, è preso dalla frustrazione»

Non solo tecnica, in F1 c'è spazio anche per la scaramanzia

La Ferrari chiede aiuto anche alla fortuna: via il bianco che... porta sfiga!

Tra le richieste del reparto tecnico ai vertici di Maranello ci sarebbe quella di abbandonare la striscia bianca che ha caratterizzato la livrea della SF16-H. Una scelta cromatica che, anche in passato, non ha portato bene alla Rossa

Le prime indiscrezioni sulla vettura che verrà svelata il 24 febbraio

Come sarà la Ferrari 2017: brutta, ma con tutti i trucchi della Mercedes

Il nuovo regolamento dovrebbe togliere un po' di piacevolezza estetica alla monoposto, ma il lavoro degli ingegneri ne migliorerà tutti gli aspetti: dall'aerodinamica al motore al cambio. E le soluzioni più innovative sono state rubate ai rivali

Ferve l'attività nella sede della Scuderia

In casa Ferrari è un Natale di lavoro

C'è poco da festeggiare: a Maranello si lavora per costruire una vettura 2017 più competitiva di quella 2016. Ne parlano il presidente Sergio Marchionne, il team principal Maurizio Arrivabene e il direttore tecnico Mattia Binotto

Inizia qui la ripartenza del Cavallino rampante

La Ferrari ha capito i suoi errori: «Ecco dove abbiamo sbagliato nel 2016»

Il presidente Sergio Marchionne e il team principal Maurizio Arrivabene concordano: il problema principale quest'anno è stato lo sviluppo aerodinamico. «Ma ora abbiamo cambiato modo di lavorare e i primi segnali si vedono»

La grande fuga da Maranello

Sebastian Vettel e Maurizio Arrivabene pronti a mollare la Ferrari

Il pilota affida agli avvocati la ricerca di un cavillo per svincolarsi dal suo contratto con la Rossa e passare alla Mercedes. Il team principal l'accordo per l'uscita l'ha invece già quasi trovato, in cambio di una liquidazione milionaria

L'opinione del capo dello sport tricolore

Anche il presidente del Coni Giovanni Malagò bacchetta la Ferrari

Il numero uno del comitato olimpico italiano traccia un bilancio negativo della stagione della Rossa di Maranello: «Ci aspettavamo di più». Ma per la prossima stagione si dice ottimista: «Stanno lavorando al massimo per migliorare»

Festività tristi a Maranello

La Ferrari non ha niente da festeggiare. Nemmeno il Natale

Al termine di questa stagione disastrosa, il presidente Sergio Marchionne vuole lanciare un segnale duro ai suoi uomini. E ha deciso addirittura di cancellare il tradizionale pranzo natalizio con ingegneri, meccanici ed operai

Impazza il mercato degli ingegneri

Ferrari e Mercedes si preparano allo scambio dei direttori tecnici

Le Frecce d'argento avrebbero già firmato un'opzione con l'ex ferrarista James Allison, per sostituire il loro attuale dt Paddy Lowe, nel caso in cui quest'ultimo si decida ad accettare l'insistente corteggiamento della Rossa di Maranello

L'era di Seb a Maranello arriverà al capolinea già nel 2017?

Rapporti tesissimi tra Vettel e la Ferrari, Arrivabene prova ad evitare la rottura

L'evidente nervosismo del tedesco e della squadra, uno stipendio milionario sempre più difficile da giustificare e i risultati che non arrivano. Tutti elementi che stanno facendo esplodere la relazione tra la Rossa e il suo primo pilota

L'uomo della provvidenza rossa viene dal passato

Rory Byrne, un grande ex dell'era Schumacher firma la Ferrari 2017

Il progettista sudafricano, artefice delle Rosse iridate degli anni 2000 ma ormai 72enne, è stato richiamato a Maranello per sovrintendere il cruciale progetto della monoposto del prossimo anno. Come sempre accade nei tempi di crisi

La diagnosi dei ferraristi del passato

Ferrari, ascolta i tuoi grandi ex: «C'è un motivo se la Rossa non vince»

Ross Brawn, direttore tecnico nell'era Schumacher, individua le colpe della crisi nel comportamento del presidente Sergio Marchionne e nella mancanza di fiducia in Maurizio Arrivabene. E Fernando Alonso lo aveva già previsto...

La rinascita di Iceman

«Kimi Raikkonen meglio di Vettel»: parola di Mika Hakkinen

Mentre il suo compagno di squadra alla Ferrari sembra sempre più irriconoscibile, il campione finlandese si è ritrovato: merito, spiega lui, di alcuni cambiamenti nel suo staff. E si merita i complimenti del suo illustre connazionale

Il comportamento del campione diventa un caso

Sebastian Vettel non è più lo stesso: «È in crisi, potrebbe ritirarsi»

Falloso, nervoso, maleducato: il ferrarista è così diverso dal bravo ragazzo della porta accanto che era ai tempi della Red Bull. I troppi mesi senza vittorie lo hanno trasformato. Tanto che c'è chi inizia a ipotizzare il suo abbandono

Anche Bernie contro Maurizio

Il consiglio del boss Ecclestone alla Ferrari: «Commissariate Arrivabene»

Il patron della Formula 1 non sembra convinto che il team principal sia la persona giusta per riportare al successo il Cavallino rampante: «Manca un nuovo Jean Todt, non per sostituirlo, ma per lavorargli accanto nella gestione quotidiana»

Il boss della Scuderia risponde alle accuse

Maurizio Arrivabene difende la Ferrari: «Tutto normale»

Troppa pressione, troppa tensione, troppe critiche sulla stagione della Rossa? No. Secondo il team principal di Maranello tutto questo «fa parte del gioco, dobbiamo conviverci e rimanere concentrati sul nostro lavoro»