> <
RSS

I salvagente dei migranti sulle rive di Brooklyn

Centinaia di salvagente sulle rive dell'east River a New Yok, sotto il ponte di Brooklyn. Sono i giubbotti arancioni reuperati sulle spiagge dall'isola greca di Chios e indossati dai migranti in viaggio verso l'Europa e passati. L'iniziativa di Oxfam in occasione del summit dell'Onu sui rifugiati.

Disastri climatici, persi 500 miliardi in 5 anni

Dal 2009, anno del vertice sul clima di Copenaghen, più di 650 milioni di persone sono state colpite da calamità legate al clima e 112.000 hanno perso la vita. I poveri sono i primi ad essere colpiti dai cambiamenti climatici: mezzi di sussistenza e colture sono stati distrutti, i prezzi alimentari aumentano e milioni di persone soffrono la fame.

«A Gaza serve la fine del blocco»

Rapporto OXFAM: «Una pace duratura, che permetta a tutti i civili colpiti dalla guerra di tornare ad una vita normale, potrà essere raggiunta solo se Israele cesserà in modo permanente di imporre sulla Striscia le restrizioni economiche che da troppo tempo colpiscono la popolazione».

«A Gaza la violenza è senza fine»

L'estesa uccisione di civili e la distruzione di infrastrutture civili delle ultime 6 settimane non hanno precedenti in 20 anni di lavoro di Oxfam nell'area. A Gaza le vittime tra i civili sono più di 1.500 - di cui almeno 480 bambini - e 3 in Israele. Si calcola che il costo dei danni subiti da vitali servizi idrico-sanitari ed abitazioni civili a Gaza ammonti a miliardi di dollari.

Giro d’Italia, a Ulissi la quinta tappa

Continua la campagna di raccolta fondi «Con le donne per vincere la fame» grazie al Giro d’Italia e Oxfam, charity partner ufficiale. La Taranto-Viggiano di 203 km intanto va a Diego Ulissi della Lampre-Merida. Domani, sesta tappa con arrivo a Montecassino. La maglia rosa resta sulle spalle di Matthews.

> <