23 gennaio 2019
Aggiornato 18:30
Disastri naturali

Ancora scosse di terremoto in centro Italia

La Terra è tornata a tremare questa notte tra Marche ed Umbria. La prima volta alle 4,47 (magnitudo 4), la seconda alle 5,10 (4.4) e la terza alle 5,19 (3.3). Intanto ieri il consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge sull'emergenza sismica

Cronaca

Nuovo terremoto in centro Italia

La magnitudo è stata di 5,3, secondo l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), con epicentro tra L'Aquila e Rieti a una profondità di 10 km. Poi sono state registrate altre quattro scosse di poco successive. La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma e a Firenze

Catastrofi naturali

Terremoto: in un mese 21mila scosse in centro Italia

Una sequenza infinita registrata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) che ha studiato gli eventi sismici cominciati il 24 agosto, giorno del sisma di magnitudo 6 che ha distrutto Accumoli, Arquata del Tronto e Amatrice provocando centinaia di morti

Catastrofi naturali

Terremoto, ancora una forte scossa nelle Marche

Intorno all'1:35 di questa notte si è verificato un sisma di magnitudo 4.8, durato diversi secondi, con epicentro in provincia di Macerata, avvertito fino a Roma. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato 75 scosse dalla mezzanotte di ieri

Catastrofi naturali

Cento scosse nella notte in centro Italia

Nelle Marche sono oltre 4mila gli sfollati nei quindici comuni interessati dal sisma, ma dovrebbero scendere a 2000-2500, secondo il capo della protezione Civile regionale, Fabrizio Curcio. il Consiglio dei ministri, ha stanziato 40 milioni per l'emergenza

Terremoto 26 ottobre

Terremoto, il racconto per immagini

Due sismi nella zona al confine tra Marche e Umbria, il primo alle 19.10, con magnitudo 5.4, e il secondo alle 21.18 con forza 5.9. Il bilancio è di un morto per infarto a Tolentino, alcuni feriti e crolli di edifici

Terremoto in centro Italia

Da dove vengono i terremoti: il sismologo Amato dell'INGV

«Le cause sono, come per altri terremoti dell'Appennino centro meridionale, legate a un processo di estensione della crosta terrestre della nostra penisola, ma questi sismi non sarebbero disastrosi con edilizia adeguata»

Nucleare & Ambiente

Deposito nazionale delle scorie radioattive: tutto ancora segreto per colpa degli alieni

Terzo rinvio per la pubblicazione della Carta nazionale dei siti potenzialmente idonei ad ospitare i rifiuti atomici italiani. Sembrerebbe che dietro tanto riserbo ci sia la totale assenza di un reale parere sismologico dietro la mappa. Solo uno scienziato sarebbe stato interpellato, uno che si disse convinto che i fuochi di Caronia fossero di origine extraterrestre, non dolosa

Ricerca

L'inversione dei poli può avvenire in meno di un secolo

A gettare una nuova luce sulla transizione Matuyama-Brunhes, uno studio condotto da un team internazionale di ricercatori dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Dai dati raccolti, questo fenomeno può svilupparsi in tempi comparabili alla durata di una vita umana

Ricerca pubblicata su Nature Communications

Alla fine delle glaciazioni il livello del mare è risalito di 5,5 mt al secolo

Lo studio, condotto da un team internazionale di ricercatori dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), della Australian National University e della Southampton University, ha analizzato i dati geologici di diverse località del pianeta - tra cui anche Roma - per studiare le variazioni del livello del mare negli ultimi 500mila anni.

Eruzioni vulcaniche

L'Etna dà ancora spettacolo: quarta eruzione da inizio anno

Colonna di nube cenere alta 7 chilometri. Nessun disagio ai voli dell'aeroporto di Catania Fontanarossa, che è rimasto regolarmente aperto. Ora l'eruzione, spiega l'Ingv, è terminata e i parametri stanno rientrando nella normalità

Terremoto nel nord Italia

INGV: Sono possibili altre scosse

Rispetto alla scossa del 25 gennaio, di magnitudo 4.9 in provincia di Reggio Emilia, la scossa di oggi è leggermente spostata a ovest ma «per quanto riguarda i nostri fini appartiene allo stesso distretto sismico»

Terremoti al nord italia

Ingv: Nessuno sciame sismico in atto, scosse distinte

«Scosse in zone dove è normale quel tipo di attività sismica». Da ieri sera l'Ingv ha infatti registrato 6 scosse tra la Prealpi venete, la Pianura Padana, lombarda ed emiliana, di magnitudo tra 2.1 e 2.9, oltre alle due più forti, di magnitudo 4.2 e 4.9, rispettivamente in provincia di Verona e di Reggio Emilia

Team Ingv e Università di Milano scopre 18 nuove specie

Trovati sull'isola di Vulcano minerali finora sconosciuti

Le 18 nuove specie minerali sono state già approvate dalla commissione dell'International Mineralogical Association (Ima), composta di mineralogisti di tutto il mondo, l'organismo di controllo all'approvazione di nuovi minerali