20 luglio 2019
Aggiornato 03:00
Crisi greca

Per salvare l'Europa serve un'altra Bretton Woods

Un gruppo di cinquanta economisti, tra i più prestigiosi del panorama nazionale, chiede la convocazione di una conferenza per una nuova «macroeconomia civile» nell’UE allo scopo di riscriverne le regole.

La provocazione, per nulla ironica, del Telegraph

Colpo di scena, fermi tutti: Tsipras sperava segretamente nel «sì»

Il «no» al referendum greco è stato visto come una grande vittoria di Tsipras. Ma c'è chi crede, come la storica firma del Telegraph Evans-Pritchard, che in realtà il primo ministro ellenico si aspettasse e si augurasse segretamente un «sì». Perché sapeva che accettare le proposte dei creditori sarebbe stata l'unica strada per evitare il disastro

Un continente in totale crisi di identità

Ecco perché la Germania non salverà l’Europa

Manzoni avrebbe definito gli europei un «volgo disperso». Il progetto originario è fallito, e oggi l'Europa è la nemica che l'esercito degli euroscettici combatte. Potrà la leadership tedesca, fino ad oggi più che altro guardiana dei conti, ridare all'Europa l'autostima e la visione che le manca?

A un passo dall'accordo, ma gli ostacoli sono ancora grandi

I sei motivi per cui la crisi greca dovrebbe preoccuparci seriamente

Gli occhi del mondo sono incollati alle trattative tra il governo greco e le istituzioni europee. Quello che sta accadendo ad Atene non è solo una questione ellenica, ma ci riguarda molto da vicino. Ecco perché è bene stare all'erta

La crisi dell'economia greca

Grecia: la banca centrale prevede Pil 2012 a -4,5%, poi la ripresa

I dati sfornati oggi dalla Banca di Grecia sono perfino leggermente peggiori di quelli diffusi il mese scorso dalla Commissione europea: Crollano i depositi, salgono le sofferenze. Papademos: Torneremo a crescere nel 2013, e ora si voti. Marittimi in sciopero 48 ore, interrotti collegamenti con il Pireo