10 dicembre 2019
Aggiornato 06:00
Caso Consip

Caso Consip, la decisione dei pm di Roma su Woodcock e Federica Sciarelli

Ecco a cosa hanno portato le indagini svolte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma sulla base dell'analisi dei tabulati telefonici e WhatsApp estrapolati dal cellulare dell'altro plurindagato dell'inchiesta, il maggiore ex Noe Gianpaolo Scafarto

Caso Consip

Consip, pm Woodcock ora indagato anche per falso

Nuovi risvolti per nel caso Consip. Il pm Henry John Woodcock è indagato dalla Procura di Roma anche per per falso, in concorso con l’ex capitano del Noe Gianpaolo Scafarto

Inchiesta Consip

Lillo: le domande che farei a Renzi

Il giornalista de Il fatto quotidiano ospite di Omnibus su La7 ha evidenziato i punti a suo dire oscuri dell'inchiesta che vede indagato il padre dell'ex premier e il ministro dello Sport, Luca Lotti

Per inquirenti Sessa ha mentito. Legale: Scafarto ha spiegato

Consip, il capitano Scafarto «voleva arrestare Tiziano Renzi»

Il capitano del Noe Gianpaolo Scafarto voleva arrestare Tiziano Renzi e intercettare il comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette e il capo di Stato maggiore Gaetano Maruccia

Scandalo Consip

Legnini: «Complotto contro Renzi? Falsificare atti è molto molto grave»

Anche per il vice presidente del Csm Giovanni Legnini le fughe di notizie sulle indagini dipendono «o dai pm o dalla polizia giudiziaria». Legnini si dice d'accordo con la tesi sostenuta dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri che sulla questione era stato molto netto.

Caso Consip

Renzi: «Dibattito su intercettazioni è arma di distrazione di massa»

Il Segretario del Partito Democratico: «Vero punto è se pm o Carabinieri hanno prodotto prove false». Il Ministro Orlando: «Intercettazione tra i Renzi non doveva finire sui giornali». Albamonte (ANM): «Gravissimo pubblicare intercettazioni».

Giustizia e politica

Consip, il mea culpa di Di Pietro per il Dipietrismo

L'ex magistrato ospite di Omnibus su La7 ha commentato i risvolti giudiziari dell'inchiesta della procura di Roma che hanno lambito la famiglia dell'ex premier, Matteo Renzi. Sul pm di Napoli Woodckock che ha fatto partire l'indagine: «Ha l'aggravante della buona fede, ci crede pure»

Il ministro dello Sport resta

Consip, Lotti salvo: respinta la mozione di sfiducia del M5s

Con 52 voti favorevoli, 161 voti contrari e due astensioni, il Senato ha respinto la mozione di sfiducia individuale nei riguardi del Ministro dello sport Luca Lotti presentata dal Movimento 5 Stelle

Il ministro dello Sport parla al Senato

Consip, Lotti si difende dalla mozione di sfiducia: non ho mai avvisato Marroni

«Non ho mai avvisato l'ingegnere Marroni né nessun altro di un'indagine su Consip né gli ho mai passato alcuna altra informazione riservata» ha detto il ministro dello Sport Luca Lotti, intervenendo in aula al Senato durante la discussione sulla mozione di sfiducia presentata dal M5s

Politica e Tv

Boschi spedita da Vespa per salvare Renzi: «Consip? Uno Show mediatico dei grillini»

La sottosegretaria alla presidenza del Consiglio è tornata in Tv per la prima volta dopo la debacle sul referendum costituzionale. Ospite di Porta a Porta ha bacchettato i giornalisti per non aver dato ampio risalto alla notizia che suo padre non è più indagato nell'inchiesta Banca Etruria, ha difeso a spada tratta il ministro dello Sport, Luca Lotti

Giustizia e politica

Inchiesta Consip, il legale di Romeo: «Intercettazioni da contestualizzare»

«Possono essere delle frasi per capire la sincerità o meno del proprio interlocutore, per tarare l'attendibilità dell'interlocutore. Anche sparando una bugia, anche per capire se al proprio interlocutore si può affidare una attività o meno». Così Alfredo Sorge, avvocato dell'imprenditore incarcerato

Giustizia e politica

Inchiesta Consip: Romeo e quelle otto operazioni milionarie nel mirino di Bankitalia

Segnalati un trasferimento all'estero da 108 milioni e prelievi per circa 400mila euro. Secondo gli agenti della Gdf erano «le modalità di pagamento da impiegare in favore del facilitatore Carlo Russo a fronte delle sue illecite intermediazioni — dopo che questi aveva acquisito preventivo assenso da Tiziano Renzi»

Giustizia e politica

Consip, Renzi lancia la sua battaglia familiare: «Pena doppia per mio padre se condannato»

L'ex premier ospite di Otto e mezzo su La7 ha commentato l'inchiesta Consip che vede indagate persone a lui molto vicine: «I processi si fanno nelle aule dei tribunali, non permetteremo che si facciano sui giornali» . Il ministro dello Sport, Luca Lotti, non si deve dimettere perché è «straordinariamente onesto»

Giustizia e politica

Consip, Romeo interrogato non parla con i giudici, ma nega rapporti con Renzi

L'imprenditore campano al centro dell'inchiesta Consip si è avvalso della facoltà di non rispondere. I suoi avvocati: «Il nostro assistito afferma di non aver mai dato soldi a nessuno e di non avere mai incontrato gente legata all'entourage dell'ex presidente del Consiglio»