22 febbraio 2020
Aggiornato 20:00
Movimento 5 stelle

Caso Consip, Di Maio: «Hanno paura anche delle mozioni non vincolanti»

Il vicepresidente della Camera: «L’inchiesta rischia di diventare la tomba politica di Matteo Renzi e del Giglio magico, è la più grande grana per l'ex premier nonostante lui cerchi di minimizzare»

ROMA - «Al  Senato gli scagnozzi di Renzi stanno cercando di disinnescare le mozioni su Consip. Le mozioni sono atti non vincolanti al Senato e ormai loro hanno paura anche di atti non vincolanti» ha detto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, a margine del Restitution day organizzato dal gruppo pentastellato in Consiglio regionale della Toscana.  «L’inchiesta Consip rischia di diventare la tomba politica di Matteo Renzi e del Giglio magico, è la più grande grana per Renzi nonostante lui cerchi di minimizzare», ha aggiunto.