25 giugno 2019
Aggiornato 15:31
fintech

Come partecipare al BNP Paribas International Hackathon

Un modo per far incontrare le grandi aziende con le nuove generazioni che pullulano di idee, affamate di tecnologia e che possono offrire anche ai colossi più importanti come BNP Paribas, nuove tecnologie e nuovi modelli di business

report

Ai Millenials italiani piacciono le assicurazioni digitali

Nonostante i luoghi comuni, è emerso che i millennials hanno una buona opinione del mondo assicurativo e sono tanti gli utenti digitali che, nonostante la giovane età, sono in possesso di un’assicurazione oltre a quella dell’auto o della moto

startup

Chi ha vinto la Open-F@b Call4Ideas 2016 di BNP Paribas Cardif

Il contest quest’anno ha posto l’attenzione sul miglioramento della Customer Experience degli assicurati, con un particolare focus sulla protezione della famiglia, della casa, della salute e della mobilità in tutte le sue accezioni

Nella lista della BCE

Banche italiane, le 15 «sorvegliate speciali» della BCE

Tra le 15 banche italiane che nel 2017 saranno «sorvegliate speciali» dalla BCE compare anche Unicredit, unica banca sistemica d'Italia perché inserita ufficialmente nell'elenco del Financial Stability Board

la call scade il 17 ottobre

Nuova call per startup insurance

Open-F@b Call4Ideas2016 è promossa da BNP Paribas Cardif e InsuranceUp in collaborazione con PoliHub di Milano. Il termine di presentazione delle application è il 17 ottobre

sedute da brivido

Brexit: le Borse europee bruciano 1000 miliardi in due giorni

Dopo il black friday le banche sono ancora sotto tiro. Il prezzo delle azioni è diventato "cheap" e aumenta l'incertezza sui mercati finanziari. Ecco cosa faranno la Banca d'Inghilterra e la BCE se le turbolenze non dovessero passare

a luiss enlabs

Chi ha vinto il BNP Paribas International Hackathon a Roma

In una 48 ore lanciata dal Gruppo BNP numerose startup si sono sfidate sui temi "I want to buy a home", "I need cash now" e "I want to buy a TV". Ecco chi ha vinto la tappa romana

0,028 per cento

Il rischio Brexit spinge sotto zero i tassi Bund a 10 anni

Una spirale ribassista si è abbattuta sulle borse mondiali. Tra i fattori che spingono giù i tassi c'è anche la manovra espansiva della BCE, che con il QE ha raggiunto il ritmo di 80 miliardi al mese di acquisti in titoli di stato

open innovation

Come partecipare all'hackathon di BNP Paribas

Un hackathon per trovare soluzioni fintech da offrire alla BNP Paribas. L'evento si svolgerà dal 17 al 19 giugno a Roma presso l'acceleratore per startup Luiss Enlabs

raggiunge quota 1,8 miliardi di euro

Bnp Paribas batte la volatilità e porta l'utile netto a +10%

L'utile netto di Bnp Paribas registra un aumento del 10% e tocca quota 1,8 miliardi di euro. Al risultato dell'istituto parigino ha concorso anche il contributo di BNL e il mercato ha reagito positivamente premiando il titolo del colosso creditizio francese

Politiche europee

Lo spettro deflazione in soccorso di Draghi

Goldman Sachs non ha dubbi: la Bce avvierà il programma di acquisto di titoli di Stato già dal prossimo 22 gennaio. Per altri analisti la decisione rimane, ma potrebbe slittare a marzo, archiviate le elezioni greche. Il vero nodo rimane come Francoforte porterà avanti il piano di quantitative easing, senza irritare troppo la Germania

Guerre valutarie

Euro contro dollaro

Tra Stati Uniti e Francia è scoppiato lo scandalo. Il motivo è stata la decisione di un tribunale statunitense di obbligare la banca francese BNP Paribas a pagare una multa di 8830 milioni di dollari per aver violato le sanzioni contro Iran, Cuba e Sudan, che vieta le transazioni in dollari.

Politica monetaria | Crisi del debito

Il taglio dei tassi di interesse «più inutile della storia»

Ieri la BCE ha mostrato una «irresponsabile» mancanza di misure adeguate, con cui rischia seriamente di «violare gli obblighi» stabiliti dai trattati europei. A lanciare le accuse provocatorie è il capo economista del gigante bancario francese Bnp Paribas, Paul Mortimer-Lee

La crisi dell'econimia greca

Atene ottimista sulla ripresa del dialogo con i creditori dell'IIF

Lo scopo è quello di trovare un accordo con i creditori privati del Paese per cancellare circa 100 miliardi di crediti allo scopo di far scendere il debito del Paese balcanico al 120% del Pil dall'attuale 160%

La crisi del debito sovrano

Le banche francesi lottano per reperire 37 miliardi

Per far fronte ai pagamenti sui debiti che scadranno nel primo trimestre del 2012. Un'operazione complessa, dal momento che il mercato dei fondi a breve in dollari si è completamente prosciugato e che gli istituti incontrano costi sempre più alti sul mercato obbligazionario