27 giugno 2017
Aggiornato 00:30
> <
RSS

L'indifferenza della polizia di Baltimora

Freddie Gray non è stato l'unico a non ricevere le dovute cure mediche mentre si trovava in custodia della polizia di Baltimora. Dal giugno 2012 all'aprile 2015 il personale carcerario nella città del Maryland scossa dal caso Gray si è rifiutato di ricevere circa 2.600 detenuti in custodia degli agenti perché avevano gravi ferite.

A San Francisco, la polizia sotto indagine

Prima era emersa una serie di messaggi razzisti e omofobici che si inviavano alcuni funzionari del dipartimento di polizia di San Francisco. Poi un giro di scommesse su combattimenti all'interno delle carceri tra detenuti organizzati da alcuni poliziotti. Adesso la procura di San Francisco ha aperto una inchiesta sui comportamenti degli agenti.

Nel mirino il coltello di Freddie Gray

La battaglia legale tra i sei poliziotti arrestati per l'omicidio di Freddie Gray e la procura dello stato si sposta sul coltello, l'arma che ha spinto gli agenti a fermare l'afroamericano. Il legale di uno dei poliziotti ha sostenuto che il coltello nelle mani del giovane non era legale, ma il procuratore ha smentito.

È stata la paura a muovere la mano della madre di Baltimora

Ha fatto il giro del mondo il video della donna di Baltimora che ha trascinato il figlio via dalle proteste, mentre volavano sassi sulla polizia. Toya Graham è divenuta simbolo della madre che non vuole che il figlio si arrenda alla violenza, ma anche della donna afroamericana terrorizzata dall'idea che il suo ragazzo possa fare la fine di Freddie Gray e dei tanti che l'hanno preceduto.

Obama non giustifica le violenze a Baltimora

Secondo il presidente Usa, non ci sono scusanti per gli scontri avvenuti nella città del Maryland nelle ore successive al funerale di Freddie Gray, il giovane afroamericano morto dopo l'arresto della polizia. Obama condanna però anche gli eccessi della polizia, esortando perché ci si impegni per scongiurarle.

A Baltimora torna la calma. Per ora

Torna la calma a Baltimora dopo una giornata di rivolta, seguita al funerale di un ragazzo nero morto dopo l'arresto. In arrivo migliaia di militari della Guardia nazionale, dopo che quindici poliziotti sono stati feriti e sei sono gravi. Ventisette gli arresti, ma la polizia indagherà ancora alla ricerca degli autori delle violenze.

Oggi i funerali di Freddie Gray

Migliaia di persone parteciperanno oggi, in una chiesa battista di Baltimora, negli Stati Uniti, al funerale di Freddie Gray, il ragazzo afroamericano di 25 anni morto dopo aver riportato una grave frattura alla spina dorsale dopo il suo arresto da parte della polizia.

> <