17 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Cantiere centrodestra

Berlusconi è pronto a ricandidarsi e pensa a una nuova alleanza per le riforme

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, si è detto pronto a ricandidarsi e chiede di tornare alle urne nel più breve tempo possibile. Ma in ogni caso dopo la legge proporzionale. Nel frattempo Fi sosterrà i provvedimenti utili del governo Gentiloni

Cantiere centrodestra

Tra Salvini e Berlusconi è braccio di ferro

Per sfidare il Pd di Renzi devono trovare un accordo e riunire il centrodestra. Dunque hanno bisogno l'uno dell'altro. Ma entrambi non vogliono cedere, prima di tutto sulle candidature: dal sindaco di Milano al premier

Regno Unito presto fuori dalla Convenzione europea sui diritti umani?

Cameron divorzia dall’Europa anche sui diritti umani

Con lo spettro del «Brexit» che aleggia sull'Ue, David Cameron medita di divorziare dall'Europa anche sui diritti umani: l'intento è quello di abrogare lo Human Rights Act, che suggella l'adesione del Regno alla Convenzione europea di churchilliana memoria. Segno di un'Europa divisa anche sui principi sui quali è stata fondata

Sentenza dopo il ricorso di un pensionato picchiato dalla Polizia

G8 Genova: la Corte di Strasburgo condanna l'Italia per tortura

La Corte europea per i diritti dell'Uomo ha condannato l'Italia per tortura in merito all'irruzione delle forze dell'ordine nella scuola Diaz di Genova durante il vertice del G8 del luglio 2001. La sentenza è arrivata dopo il ricorso presentato dal pensionato Arnaldo Cestaro che quella notte subì la frattura di dieci costole, una gamba e un braccio.

Quote latte

Gallinella: «L'Ue chiede all'Italia 2 miliardi di euro»

Agli allevatori italiani sono arrivate 1.405 cartelle esattoriali, con interessi aggiornati al 31 dicembre 2014, attualmente in fase di notifica agli interessati. Si tratta delle multe imposte all'Italia dall'Unione Europea, per il superamento delle «quote-latte»: ai microfoni di DiariodelWeb.it è intervenuto l'On. Filippo Gallinella, deputato del M5, per spiegarci come stanno le cose.

Risoluzione clamorosa a Strasburgo

La UE riconosce la palestina senza obbligo per gli stati membri

Il Parlamento lussemburghese ha approvato una mozione in cui si chiede al governo guidato dal premier Xavier Bettel di riconoscere "formalmente" e "al momento che sarà giudicato opportuno" lo Stato palestinese.