21 settembre 2019
Aggiornato 06:30

La promessa di Berlusconi: «Se potrò candidarmi sarò Premier, altrimenti regista»

Bagno di folla a Capri per il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ospite al Convegno dei Giovani di Confindustria, che ha annunciato le sue intenzioni per la prossime elezioni

CAPRI - Selfie, strette di mano, grandi sorrisi. Un bagno di folla a Capri per Silvio Berlusconi, ospite del Convegno dei Giovani di Confindustria. Sceso dalla macchina in piazzetta, il leader di Forza Italia ha raggiunto a piedi l'Hotel Quisisana dove si tiene il convegno ricevendo un'accoglienza calorosa lungo le stradine dell'isola. L'ex presidente del Consiglio si è concesso anche un selfie con una supporter, accompagnato da alcuni passanti che gridavano: «grande Silvio».

FACCIO LA CAMPAGNA ELETTORALE - Poi, senza fermarsi, ha risposto ad alcune domande dei cronisti. Sarà lui il candidato premier, hanno chiesto? «Io non posso candidarmi, sono incandidabile. Faccio la campagna elettorale ma soltanto se il 22 novembre la Corte di Strasburgo mi ridarà l'onore, dopo questa sentenza criminale, se mi sarà data la possibilità di ricandidarmi lo farò, altrimenti faccio il regista di tutta l'operazione di resistenza alle forze ribelliste, pauperiste, giustizialiste, irresponsabili». E potrebbe essere Tajani il candidato premier? «No, Tajani fa benissimo, è un grande onore, io sono molto orgoglioso di avere uno dei nostri, socio fondatore di Forza Italia, a fare benissimo come lo sta facendo il presidente eletto dell assemblea europea. Chi sarà il candidato premier? Vedremo, abbiamo tempo, per fortuna».