19 gennaio 2019
Aggiornato 10:30
Oncologia

Tumori, +90% di casi fra le donne e +50% tra gli uomini in trent’anni. Gli esperti: «Nuove armi allungano la sopravvivenza»

In 32 anni l’incidenza dei tumori nei due sessi è stata protagonista di un’escalation senza precedenti. In particolare, in Piemonte, si è registrato un aumento del 90% di casi nelle donne e del 50% negli uomini. Nonostante le continue nuove diagnosi, il prof. Giorgio Scagliotti, direttore Oncologia Università di Torino, ricorda che «Nuove armi allungano la sopravvivenza»

Queste neoplasie sono alcune delle più frequenti

Tumori urologici, al via il primo team nazionale di specialisti

L'obiettivo è migliorare il dialogo fra gli specialisti per creare percorsi di cura condivisi e uniformi su tutto il territorio, individuare i centri di riferimento e favorire il lavoro in team, definendo anche i requisiti minimi che le strutture devono raggiungere per trattare queste malattie.

L'allarme degli oncologi

Fumo passivo, pericoli sottovalutati

I fumatori corrono un rischio fino a 14 volte superiore rispetto ai non tabagisti di sviluppare il tumore. Ma anche respirare le sigarette altrui aumenta il pericolo di insorgenza. Eppure 8 italiani su 10 ignorano che il fumo passivo provocala malattia.

Giornata mondiale contro il cancro

Tumori, dall’Aiom il decalogo per prevenirli

Per sconfiggere il cancro la prevenzione è la vera arma vincente, sottolineano gli esperti oncologi. Ecco il decalogo per mettersi al riparo da una ancora e sempre temuta malattia

Salute

Tumori, crolla la mortalità

Il merito è da ricondurre alle campagne di prevenzione, anche se il fattore di rischio più importante, il fumo di sigaretta, risulta ancora troppo diffuso. Un terzo degli italiani under 35 è fumatore. Con conseguenze allarmanti. Basti pensare che fra le donne il cancro del polmone, nelle aree coperte da registri tumore, in 18 anni ha fatto registrare un incremento pari al 61%.

Congresso della Società europea di oncologia medica

Cancro al seno, rischio recidiva se il peso aumenta dopo la chemio

Una paziente su due che prende sei chili al termine della terapia va incontro a una recidiva, aprescindere dalle condizioni di partenza. Non importa quindi essere normopeso o obesi al momento della diagnosi. Né, tantomeno, perdere chili in seguito. Questi i risultati dello studio condotto all'ospedale Perrino di Brindisi. Attività fisica e dieta fondamentali per evitare le ricadute

I dati della Fondazione AIOM

Tumore al polmone, boom di casi tra le donne: colpa del fumo

Sono 9.500 i nuovi casi al femminile nel 2011 e il tumore al polmone è l'unica neoplasia in costante crescita con 38.000 nuovi malati tra due sessi nel 2011. Dal 1990 si registra una crescita costante del 2% l'anno tra le donne