17 gennaio 2022
Aggiornato 19:30
Giornata mondiale contro il cancro

Tumori, dall’Aiom il decalogo per prevenirli

Per sconfiggere il cancro la prevenzione è la vera arma vincente, sottolineano gli esperti oncologi. Ecco il decalogo per mettersi al riparo da una ancora e sempre temuta malattia

ROMA – «La prevenzione è la vera arma vincente contro il cancro», affermano gli oncologi dell’Aiom, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica. Ma la prevenzione dei tumori si fa anche con la conoscenza: ecco dunque il decalogo per sconfiggere la malattia.

POCHE, SEMPLICI REGOLE – «Bastano poche semplice regole per stare alla larga dalle neoplasie – sottolinea il prof. Carmine Pinto – In Italia sono diminuiti i decessi anche grazie a campagne per promuovere gli stili di vita sani e gli screening. La nostra Associazione da anni si impegna in questo settore, rivolgendosi in particolare ai giovani». La prevenzione rimane dunque sempre lo strumento più efficace per combattere i tumori, vivere bene e più a lungo. Per questi motivi, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) aderisce alla Giornata Mondiale contro il Cancro promossa dall’UICC, un’organizzazione non governativa che rappresenta associazioni impegnate nella lotta alla malattia in oltre 100 Paesi. Il tema al centro dell’edizione 2015, sostenuta anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è «Combattere il tumore con la Prevenzione».

IL PROGETTO – L’AIOM promuove il progetto «10!!! Diamoci un dieci per sconfiggere il cancro», una strategia che vuole coinvolgere oncologi, pazienti, istituzioni, associazioni e media. «La nostra società scientifica si impegna da anni in progetti di sensibilizzazione, indirizzati a tutti i cittadini, in particolare ai più giovani – spiega il prof. Carmine Pinto, Presidente AIOM – Vogliamo essere un punto di riferimento nazionale per l’opinione pubblica e per le istituzioni sul problema dei tumori, non solo dal punto di vista della ricerca pura, di base e prettamente clinica ma su tutti i temi che portano un beneficio immediato o il più rapidamente possibile alle persone colpite e a tutti i cittadini in termini di prevenzione primaria».

IL DECALOGO – La prevenzione è un insieme di 10 semplici regole quotidiane.
1. Non fumare. Se fumi, smetti di fumare. Se non riesci a smettere, non fumare in presenza di non-fumatori.
2. Riduci il grasso corporeo (cercando di mantenere un BMI compreso tra 21-23).
3. Fai attività fisica (almeno mezz’ora al giorno di attività fisica moderata, es. camminata veloce).
4. Limita i cibi ipercalorici ed evita le bevande zuccherate.
5. Riduci il consumo di carni rosse (massimo 500 g a settimana) ed evita gli insaccati.
6. Limita il consumo di alcool (massimo due bicchieri di vino o di birra al dì).
7. Mangia almeno cinque porzioni al dì di frutta e verdura.
8. Evita l’eccessiva esposizione al sole.
9. Rivolgiti tempestivamente al medico in caso di sospetto (per esempio se noti un nodulo nel seno, una ulcerazione cutanea che non si rimargina, un neo che cambia forma o colore, la presenza di sangue nelle feci, perdita di peso).
10. Partecipa ai programmi di screening (donne sopra i 25 anni: carcinoma della cervice; donne e uomini sopra i 50 anni: carcinoma del colon; donne sopra i 50 anni: carcinoma della mammella).