16 settembre 2019
Aggiornato 00:00
I pentastellati non partecipano

M5S: Quella del Pd contro le mafie è una fiaccolata spot

La fiaccolata organizzata dal commissario straordinario del Pd romano Matteo Orfini appaia - a detta dei deputati grillini di Roma - «del tutto episodica e casuale, montata come uno spot per scopi - sembra - propagandistici e di visibilità»

Il sindaco torna dagli States e arriva a Don Bosco

«Domani sarò in piazza con i romani per dire no alle mafie»

«Il valore e la forza del movimento e dell'indignazione civile, alla base della volontà di essere tutti domani in piazza Don Bosco, serviranno dunque per testimoniare il No deciso di Roma a ogni forma di criminalità organizzata», ha affermato il sindaco Ignazio Marino

Il vicepresidente partecipa alla manifestazione

Smeriglio: «In piazza contro le mafie senza sconti e doppi fini»

Debellare il cancro della mafia, «praticare l'antimafia a tutti i livelli, giudiziario, politico e culturale, è di per se obiettivo prioritario  per il quale vale la pena battersi senza sconti, senza se e senza ma», ha affermato Massimiliano smeriglio.

Quando l'ironia sconfigge la mafia

«Io, minacciato dai Casamonica per un video satirico»

Il comico Dado, per aver cantato lo scandalo del funerale del clan sul web, è finito nel mirino dei malavitosi. Ma lui risponde organizzando un grande spettacolo al grido di «Ripijamose Roma». Ecco come racconta la sua vicenda al DiariodelWeb.it

Aggressione dopo il funerale di Casamonica

Due anni ai coniugi Spinelli colpevoli dell'aggressione alla troupe

La vicenda è collegata al funerale del capo clan Vittorio Casamonica: la troupe era andata nella zona per cercare intervistare alcuni esponenti del clan ed era stata aggredita da Vincenzo e Loredana Spinelli che si difendono accusando gli operatori di aver invaso la loro privacy

M5s critica le decisioni del CdM: «Carenti»

Roma è la nuova Gomorra

Dal Movimento 5 Stelle arrivano aspre critiche alle decisioni del governo, che «non scioglie l'amministrazione di Roma, ma mette sotto tutela un sindaco evidentemente incapace»

FdI contro le decisioni del CdM

Rampelli: «Lo scandalo di Roma continua, nessuna testa che rotola»

«Renzi copre Marino», secondo il capogruppo di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli. Invece di dar luogo ad un'azione forte che riscattasse l'immagine deturpata di Roma, il governo non ha fatto altro che usare la città per salvare sé stesso

La messa del suffragio del boss

Il parroco: «Non posso negare un sacramento»

Parla Padre Francesco Fissore della chiesa San Girolamo Emiliani, dove ieri si è svolta la messa di suffragio di Vittorio Casamonica. Il parroco si giustifica e afferma che era suo compito concedere la messa a «chi chiede perdono»

Titanic capitale

Roma affonda, Marino e Renzi scappano

Dallo scandalo del funerale di Casamonica si passerà domani alla decisione cruciale del governo sul futuro del Comune dopo Mafia capitale. Intanto il sindaco rimane in vacanza ai Caraibi e il premier si disinteressa della città

Oggi la messa in suffragio del boss

Nipote del boss: «Chiediamo scusa al Papa»

Egidia Casamonica, parente del defunto boss Vittorio Casamonica, parla ai cronisti e spiega che quello di giovedì scorso è stato solo «un funerale per onorare un nostro parente che era scomparso»

Previsto per giovedì 27

In Cdm arriva la relazione del Viminale su Mafia Capitale

Sul tavolo di Renzi e dei ministri finiranno almeno due dossier relativi alla capitale, primo fra tutti quello che riguarda il punto sulla spinosissima questione legata alle inchieste note come Mafia Capitale e quindi delle infiltrazioni criminali nell'amministrazione capitolina dopo la relazione del Prefetto di Roma, Franco Gabrielli giunta nei mesi scorsi al Viminale

Il caso

Funerali Casamonica, Gabrielli salva vertici ma annuncia svolta

Al termine della comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica Gabrielli infatti così ha tirato le somme: il funerale di Vittorio Casamonica, è «un episodio grave le informazioni c'erano seppure indirette»

Le mani della mafia su Roma

Vogliamo i colpevoli dei funerali del boss

Dopo lo sconcerto per l'indegno show mafioso, parte la caccia ai responsabili. E il più classico degli scaricabarile. Tra i distinguo di questura, prefettura e istituzioni varie, l'unico a pagare rischia di essere il povero elicotterista

Il Prefetto Gabrielli a Famiglia cristiana: «Non doveva accadere»

Il Vaticano osserva il caso Casamonica e guarda al Giubileo

La Santa Sede guarda con un filo di apprensione all'ormai prossima apertura del giubileo della misericordia (8 dicembre 2015 - 20 novembre 2016) che peraltro precederà di meno di un mese l'avvio del maxi processo su «mafia capitale» (5 novembre) con la alta probabilità che, curiosamente, i due eventi, nel corso dell'anno prossimo, procedano di pari passo.

Peggio della Palermo anni '50

Funerali del boss, uno schiaffo a Roma

Nello stesso giorno in cui è stato annunciato il maxiprocesso Mafia Capitale, si sono celebrate le esequie show del padrino Vittorio Casamonica. Un'oscena baracconata criminale a cui hanno assistito complici le istituzioni e molti cittadini