28 marzo 2020
Aggiornato 19:00
Aggressione dopo il funerale di Casamonica

Due anni ai coniugi Spinelli colpevoli dell'aggressione alla troupe

La vicenda è collegata al funerale del capo clan Vittorio Casamonica: la troupe era andata nella zona per cercare intervistare alcuni esponenti del clan ed era stata aggredita da Vincenzo e Loredana Spinelli che si difendono accusando gli operatori di aver invaso la loro privacy

ROMA (askanews) - Sono stati condannati a 2 anni e quattro mesi i due coniugi appartenenti alla famiglia Spinelli che, lo scorso 24 agosto, in via del Quadraro, hanno rapinato una troupe della trasmissione Agorà. E' una vicenda quella risolta dalla sezione feriale del tribunale di Roma, presieduta dal giudice Adele Rando, che è collegata al caso del funerale di Vittorio Casamonica ed alle polemiche che ha sollevato.

Vincenzo e Loredana
Vincenzo e Loredana Spinelli, entrambi trentenni e con piccoli precedenti penali, sono accusati di aver preso una videocamera dalle mani degli operatori mentre questi stavano tentando di riprenderli vicino alla loro abitazione. La troupe, era andata nella zona, per cercare intervistare alcuni esponenti del clan.

L'aggressione
Gli imputati, che rimangono per il momento agli arresti domiciliari, avevano preso parte ai funerali di Vittorio Casamonica, e si sarebbero difesi dicendo di aver reagito perché gli operatori avevano invaso la loro privacy. Dopo essersi impossessati della videocamera e aver rimosso le immagini dalla memoria, i coniugi - ai quali sono state riconosciute le attenuanti generiche - hanno comunque restituito il materiale alla troupe. I difensori, attendono le motivazioni, e valutano il ricorso in appello.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal