5 dicembre 2019
Aggiornato 19:00
Circa 1,4 milioni gli aventi diritto al voto, fino a 9 aprile

Germania, al via il voto dei turchi residenti per il referendum

Oggi si aprono le urne per gli 1,4 milioni di turchi con diritto di voto residenti in Germania che potranno esprimere il loro parere nel referendum sulla riforma costituzionale voluta da Erdogan

Dopo le accuse di pratiche naziste

Turchia-Germania, Merkel minaccia di vietare comizi pro-Erdogan

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha minacciato di vietare agli esponenti politici turchi la partecipazione ai comizi elettorali pro-Erdogan in Germania, dopo le recenti accuse di nazismo

Offese come zia cattiva e altro su un quotidiano filo-Erdogan

Sulla stampa turca Angela Merkel diventa #FrauHitler (con i baffetti)

Angela Merkel con i baffetti e in uniforme nazista. Il giornale filogovernativo turco Gunes ha pubblicato un fotomontaggio della Cancelliera tedesca con le sembianze di Adolf Hitler

Tensioni Germania-Turchia

Merkel avverte: Non lasciamo allontanare la Turchia ancora di più

«Per quanto sia difficile in questo momento, e alcune cose siano inaccettabili, non è nel nostro interesse geopolitico, in materia di politica estera e di sicurezza, lasciare che la Turchia, un partner della Nato, si allontani ancora di più» ha detto Merkel

Merkel: manteniamo i nervi saldi, il sangue freddo prevalga

Turchia-Germania, tensione alle stelle: Erdogan ha in pugno Frau Merkel

Erdogan dà dei nazisti ai tedeschi; i tedeschi ostentano calma e invitano al sangue freddo. Perché? La Cancelliera sa bene che, oggi più che mai, di far arrabbiare il sultano proprio non se lo può permettere

Ricevuta nel palazzo presidenziale

Turchia, Merkel da Erdogan: prima visita post-golpe

Si tratta della prima visita in Turchia della cancelliera tedesca dal fallito golpe del 15 luglio 2016, un incontro che si svolge in un contesto di vivaci polemiche tra Germania e Turchia, partner chiave per l'Unione europea sul dossier migratorio

La reazione di Putin

Putin attacca: ambasciatore russo ucciso per sabotare la pace in Siria

Il presidente russo ha definito l'omicidio dell'ambasciatore russo in Turchia, avvenuto ad Ankara, una provocazione con l'obiettivo di sabotare il riavvicinamento tra Mosca e Ankara e gli sforzi per raggiungere la pace in Siria

Politica estera

New York Times e Merkel contro Erdogan

Duri attacchi dalle due sponde dell'Oceano contro gli ennesimi arresti di giornalisti in Turchia. Il quotidiano ha titolato: «Può la democrazia turca sopravvivere al presidente?», mentre la cancelliera tedesca ha definito «allarmante» la situazione sulla libertà di stampa nel Paese

In Turchia la Grande Purga, a Colonia una manifestazione pro-Erdogan

Come ti sei ridotta, Europa

Non bastava che l'Unione Europea continuasse a tollerare le follie del sultano turco. A completare il paradosso, una manifestazione pro-Erdogan proprio nel cuore dell'Europa: a Colonia, in Germania.

Turchia e attentati

La lunga estate calda di Angela Merkel

Dopo l'aggressione con l'ascia su un treno a Wuerznburg da parte di un richiedente asilo afgano, la strage a Monaco di Baviera, compiuta da un adolescente tedesco di origini iraniane e l'attentato, per fortuna fallito, ad Ansbach, opera di un profugo siriano 27enne, le politiche sull'accoglienza dei migranti del governo Merkel sono nuovamente sotto attacco.

Nel Paese vivono oltre 3 milioni di immigrati

Le tensioni ad Ankara dividono la comunità turca in Germania

Ci sono state manifestazioni a favore del presidente turco in diverse città tedesche, minacce ai sostenitori di Gulen: rabbia e risentimento sono scoppiati anche sui social network e il timore del governo è che possano arrivare per le strade.

L'immigrazione al centro dell'incontro

Roma, Merkel da Renzi: «Non possiamo abbandonare l'Italia»

"Farò tutto il possibile per fare in modo di risolvere il problema diversamente che con la chiusura dei confini" ha dichiarato la Cancelliera durante l'incontro con il premier

Un accordo basato su una grande illusione e un'enorme ipocrisia

Accordo UE-Turchia sui migranti: l'ultima chance per l'Europa o il suo fallimento?

L'atteso vertice tra Ue e Turchia è forse il più sconfortante segno del fallimento dell'Europa. Che, davanti alla crisi migratoria, aveva davanti due strade: dare prova di leadership globale e di collaborazione tra i suoi membri, o affidarsi a quell'ambiguo Paese che però (comprensibilmente) non vuole ammettere nell'Unione. E ha scelto la seconda

Ankara: valico con Siria aperto solo per i profughi

Vertice Ue-Turchia: la rotta dei Balcani è chiusa

A Bruxelles dovrebbe essere tradotta in accordo la stretta di mano fra Angela Merkel e Recep Tayyip Erdogan dell’8 febbraio scorso ad Ankara: i due si erano incontrati per discutere come affrontare il flusso di migranti dal Medio Oriente, soprattutto dalla Siria, la crisi umanitaria più grave in Europa dalla seconda guerra mondiale.

Tensione alle stelle tra Russia e Turchia

Frau Merkel bacchetta Mosca, ma fa affari con la Turchia vicina ai jihadisti

La Turchia resta un grande amico della Germania nonostante compri il petrolio dell’ISIS e sia un corridoio per i tagliagole che si recano a combattere in Siria. Per gli interessi nazionali, i jihadisti sono meglio dei russi.