21 ottobre 2019
Aggiornato 00:00

Teatrino Milan: Berlusconi sbotta e poi ritratta, ma la crisi resta

Telefonata del numero uno rossonero a Galliani e Inzaghi per smentire le dichiarazioni esplosive riportate ieri sera dall’Ansa, ma l’atmosfera calda in casa Milan resta. L’amministratore delegato intanto anche stamattina si è recato a Milanello per tenere a rapporto la squadra.

MILANO - Ma cosa sta succedendo al Milan? La società che negli anni ha fatto scuola in tema di comunicazione è sempre più vittima di spifferi, soffiate, indiscrezioni, dichiarazioni vere o presunte, in una parola sola, il caos. La sconfitta casalinga con l’Atalanta, seconda consecutiva del 2015, quarta battuta d’arresto interna in stagione su nove partite disputate, sembra aver lasciato in dono la confusione più totale, oltre ad un evidentissimo stato di crisi tecnica e psicologica.

IL SILVIO FURIOSO - Secondo quanto riferito da Sky Sport 24, in mattinata Silvio Berlusconi in mattinata avrebbe telefonato ad Adriano Galliani e Filippo Inzaghi per smentire le dichiarazioni a lui attribuite dall'Ansa nella serata di ieri.

«Più sconfortato che arrabbiato», queste le parole riportate dall’agenzia giornalistica a testimonianza dello stato d'animo di Silvio Berlusconi dopo il ko del Milan contro l'Atalanta. «Capisco che non sono più i tempi in cui si vinceva a Barcellona, ma è inaccettabile perdere contro squadre con calciatori che guadagnano 5 volte meno dei nostri», il senso dello sfogo del numero uno rossonero.

TELEFONATA PACIFICATRICE - Oggi la presunta telefonata di chiarimento con i diretti interessati, una telefonata che in teoria dovrebbe tranquillizzare l'ambiente dopo le turbolenze delle ultime ore, ma che in realtà lascia in piedi più di una perplessità. Appare strano infatti che, aldilà del contatto vocale tra Berlusconi e i suoi collaboratori, nessuno si sia sognato di smentire ufficialmente la nota pubblicata dall’Ansa ieri sera. 

ANCHE OGGI GALLIANI È A MILANELLO - Intanto Adriano Galliani anche oggi ha passato la mattinata a Milanello. a Milanello. Dopo aver tenuto a rapporto la squadra, l’ad rossonero ha salutato il gruppo verso le 11.00. La formazione guidata da Filippo Inzaghi, reduce dal k.o. casalingo contro l’Atalanta, oggi si allenerà regolarmente per preparare la delicatissima sfida di sabato sera all’Olimpico contro la Lazio.

SUSO SI ALLENA CON LA SQUADRA - Del gruppo dei rossoneri alle prese con l’allenamento del martedì oggi fa parte anche il nuovo acquisto Suso. Arrivato ieri a Malpensa (praticamente nessun tifoso ad accoglierlo), il centrocampista spagnolo ha firmato un contratto con il Milan fino al 30 Giugno 2019. Dopo aver indossato la sciarpa del Milan, ha scelto la maglia numero 8, perchè è proprio con questa maglia che ha vinto gli Europei Under 19 con la Spagna nel 2012. Dopo Malpensa, Suso ha visitato il Museo Mondo Milan, il Casa Milan Store e oggi, con il primo allenamento accanto ai suoi nuovi compagni, è pronto a diventare a tutti gli effetti un giocatore rossonero.

Ma è proprio Suso l’uomo di cui Filippo Inzaghi aveva bisogno?