24 giugno 2017
Aggiornato 16:00
> <
RSS

«Giochi gallesi» della NATO

Alla vigilia del summit Varsavia e i Paesi baltici hanno messo in campo proposte che significano di fatto il ritorno al periodo della guerra fredda. Non solo, ma è stata posta all’odg la questione della rottura unilaterale da parte di Bruxelles dell’Atto fondamentale Russia-NATO.

A Kiev opera un «partito della guerra»

Il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov: «Solo gli USA possono moderarne il comportamento». Intanto il Cremlino inasprirà dottrina militare contro nuovo attivismo NATO. Ban Ki-moon mette in guardia gli occidentali sui pericoli di un'escalation armata: «Per crisi Ucraina non esiste soluzione militare».

Paesi Baltici vogliono Scudo NATO contro la Russia

Iniziatori sarebbero Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. La leadership dell'alleanza non sarebbe ancora pronta per le misure concrete, ma la prossima settimana in occasione del vertice NATO di Galles potrebbero essere presentate proposte più dettagliate per «garanzie di sicurezza» dei paesi del blocco dell'Est.

Chi semina vento

Stanno alle notizie delle agenzie d’informazione, la Russia in qualità di attuale presidente del Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha iniziato lo svolgimento, il 16 giugno, di consultazioni sull’Ucraina. Ieri i membri del Consiglio di Sicurezza hanno bloccato il progetto di risoluzione, proposto dalla parte russa, che condanna l’assalto di una folla di elementi radicali all'a

> <