> <
RSS

Milan su Barella, ma ci sono due ostacoli da superare

Dopo aver chiuso lo scambio in prestito secco di portieri (Gabriel in Sardegna, Storari a Milano), Galliani e Giulini hanno parlato anche del baby centrocampista rossoblu, già compagno di Locatelli nell’Under 19 e ormai titolare inamovibile della squadra di Rastelli. Ci sono però due ostacoli ad impedire il buon esito dell’operazione: la Juve e i cinesi.

La grande verità che ci lascia Roma-Milan

Una rosa inadeguata, cambi non all’altezza dei titolari e l’impossibilità di far rifiatare giocatori che ne avrebbero bisogno. È questo il lascito di Roma-Milan, partita giocata con coraggio e sfrontatezza dai ragazzini di Montella, ma persa per un paio di episodi frutto della stanchezza di alcuni protagonisti.

Doppio guaio in casa Milan: Bonaventura e Mati ko

La trasferta vittoriosa sul terreno dell’Empoli ha portato in dote anche un doppio e fastidioso infortunio muscolare per Bonaventura e Mati Fernandez. Per il primo si tratta di una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra, per il cileno invece del muscolo adduttore della coscia destra. Si parla di almeno 7 giorni di stop.

Milan, Sosa vicino al ritorno in Turchia

Sempre più ai margini del progetto tecnico di Vincenzo Montella, a maggior ragione adesso che Mati Fernandez è tornato e presto toccherà anche a Bertolacci, l’argentino Sosa potrebbe far ritorno in Turchia. Stavolta al Fenerbahce che vorrebbe riportarlo a Istambul. Serve però una cifra molto vicina agli 8 milioni pagati da Galliani.

Milan: occhi su Lemar, il nuovo Niang

Il giovane francese, originario della Guadalupa, è cresciuto al Caen come l’attaccante rossonero. Oggi Lemar è uno dei punti di forza del Monaco ed è seguito dai principali club europei. Tra questi anche il Milan, alla ricerca di un attaccante esterno in grado di giocare sulle due fasce al posto dello stesso Niang e di Suso.

Che bello il Milan dei giovani

Le ultime due formazioni messe in campo da Vincenzo Montella, caratterizzate dalla corposa presenza di giovani talenti in maglia rossonera, hanno portano al Milan 6 punti e una ritrovata fiducia nei propri mezzi. Il segnale che è questa la squadra su cui la nuova dirigenza dovrà continuare a lavorare.

> <