27 giugno 2017
Aggiornato 12:30
> <
RSS

«Chi sta con Renzi non può essere onesto»

Il leader della FIOM, Maurizio Landini, torna ad attaccare il Governo Renzi e il presidente del Consiglio, accusati di portare avanti una politica del lavoro del tutto inadeguata. L'invettiva è dura e violenta: Landini accusa Renzi di non avere l'approvazione dei lavoratori, di quelli onesti e di chi un lavoro non ce l'ha: «Solo con l'aiuto del sindacato il Governo può cambiare il Paese».

Landini: «La sinistra Pd pensa solo alle poltrone»

Il leader della Fiom, Maurizio Landini, ha dichiarato che l'accordo sul testo del Jobs act approvato ieri tra il governo e la minoranza democratica «è una presa in giro». Landini sta prendendo parte al corteo organizzato dal sindacato dei metalmeccanici in occasione dello sciopero di otto ore proclamato per tutto il Nord Italia: «I parlamentari Pd si curano solo dei loro diritti».

> <