14 luglio 2020
Aggiornato 01:00
Lavoro. CCNL

Metalmeccanici, Federmeccanica: «Obiettivo è chiudere entro 2009»

Santarelli: «102 euro di aumento medio, 100 per quinto livello»

ROMA - Un aumento medio di 102 euro, pari a 100 euro per il quinto livello con l'obiettivo di chiudere il rinnovo del contratto dei metalmeccanici, per il triennio 2010-2012, entro la fine del 2009. Sono queste le novità emerse dal tavolo tra Federmeccanica, Fim e Uilm, illustrate dal direttore generale di Federmeccanica, Roberto Santarelli. Un nuovo round è previsto per il 13 e 14 ottobre.

«Abbiamo fatto una illustrazione dei nostri calcoli - afferma Santarelli - e in base alle tabelle dell'accordo del 15 aprile, i calcoli ci dicono che per noi l'aumento medio è di 102 euro che corrispondono a 100 euro al quinto livello». Inoltre Federmeccanica ha assicurato la disponibilità «ad avere cura della distribuzione degli oneri dell'incremento perchè - ha detto Santarelli - siamo in una situazione di crisi pesantissima del nostro settore. Dati alla mano il dg di Federmeccania ha ricordato che «nei primi sette mesi la produzione metalmeccanica è calata del 31%. I dati ci fanno pensare che l'inversione di tendenza non è ancora stata toccata e il 2010 sarà per noi un anno difficile».

Inoltre ha aggiunto: «Per noi l'aumento percentuale deve avere una tendenza vicina allo zero». Quanto ai tempi, le parti torneranno a incontrarsi il 13 ottobre e probabilmente anche il 14 perché «l'obiettivo è chiudere entro il 31 dicembre - ha detto Santarelli - per erogare gli aumenti dal primo gennaio. Ma se chiudiamo qualche giorno prima è meglio». Infine, sul fronte dell'aumento per chi non fa contrattazione aziendale, Santarelli ha definito «fuori dalla grazia di Dio» la richiesta di 30 euro arrivata da Fim e Uilm «perché è due volte e mezza superiore ai valori attuali».