24 aprile 2024
Aggiornato 13:30
Imsa | Laguna Seca

Ferrari sbanca l'America (e vede il titolo)

Primo successo stagionale per la Rossa di Maranello nel campionato statunitense: la 488 Gt3 trionfa sui saliscendi della California grazie alla lady Christina Nielsen e al nostro Alessandro Balzan, prendendo il comando della classifica costruttori oltre che di quella piloti. Secondi Fisichella e Vilander

Un giorno di tensione, emozioni, inconvenienti e vittorie

Ferrari a Le Mans: un trionfo lungo 24 ore

Lo scorso weekend la Rossa di Maranello ha scritto un'altra pagina di storia della leggendaria gara francese, la più estenuante del mondo: per il terzo anno consecutivo è arrivata la doppietta nella classe Gte-Am, dove la 488 Gte ha monopolizzato il podio. Ecco come è maturato il successo

Si parte alle 15 di sabato, si arriva alle 15 di domenica

Undici Ferrari alla conquista della 24 Ore di Le Mans

Sono iniziate le qualifiche della corsa più lunga e difficile del mondo: sessanta vetture al via tra le quali ben undici Rosse di Maranello. Tra i nomi spiccano i nostri Giancarlo Fisichella, Davide Rigon, Alessandro Pier Guidi e Michele Rugolo, sostituto in extremis dell'infortunato Lucas di Grassi

La rossa in mezzo al bianco

Ferrari, gita sulla neve a Livigno

Giancarlo Fisichella ha incontrato ospiti e giornalisti prima di cimentarsi nell’impresa di guidare una F1 sulla neve. Oltre ad affrontare un breve tracciato ricavato per l’occasione, il pilota romano è passato anche per la via principale del paese, rendendo omaggio alle tante persone accorse

L'impresa di una F1 in montagna

La Ferrari corre sulla neve di Livigno

C’è chi si concede una settimana bianca sugli sci e chi, invece, preferisce ammirare una F1 sulla neve. A Livigno i tifosi hanno assistito all’esibizione di Giancarlo Fisichella: «È stata un’esperienza incredibile – ha dichiarato il pilota – Tutto il paese si è fermato»

Piloti a caccia della medaglia d'oro

Formula 1 ai Giochi olimpici? Ecco il piano

La Federazione internazionale dell'automobile vuole proporre l'ingresso dei Gran Premi nel programma delle Olimpiadi a partire dal 2020. Le monoposto prescelte sarebbero quelle di Formula E, ma la partecipazione sarebbe aperta anche ai piloti di F1, ciascuno nella sua nazionale