20 ottobre 2020
Aggiornato 05:00
L'asturiano si confessa al sito ufficiale della F1

Il miglior compagno di Fernando Alonso? Non è Massa, né Raikkonen, né Hamilton...

Tra i tanti campioni che ha avuto al suo fianco in squadra, l'ex ferrarista sceglie un pilota italiano: «Giancarlo Fisichella». Forse per la nostalgia degli anni in cui vinse i Mondiali: «Fu il mio periodo preferito della vita e della carriera»

Fernando Alonso e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra
Fernando Alonso e Felipe Massa ai tempi in cui erano compagni di squadra Ferrari

ROMA – Di compagni di squadra di alto livello, Fernando Alonso ne ha avuti parecchi. Felipe Massa, degli ex campioni del mondo come Kimi Raikkonen, Jenson Button e Jacques Villeneuve, e perfino un giovanissimo Lewis Hamilton che, nella sua stagione di debutto alla McLaren, nel 2007, riuscì ad arrivare a pari punti con lui. Eppure, quando gli si chiede il suo preferito, il pilota che vorrebbe al suo fianco nella sua squadra ideale, l'ex ferrarista cita un italiano: «Giancarlo Fisichella». Chissà se il romano è davvero il più forte che Nando abbia mai incontrato, o se piuttosto lo ricorda con affetto perché lo ha avuto accanto nelle stagioni in cui vinse i suoi due Mondiali alla Renault. E verso le quali ha già dimostrato di nutrire una certa nostalgia, avendo definito quello il periodo più bello nella storia della Formula 1, nonché della sua vita: «La mia età preferita è stata dai 23 ai 24 anni, da lì in poi è andato tutto solo in discesa... E il ricordo preferito della mia carriera il Gran Premio del Brasile 2006, quando rivinsi il campionato».

Presa in giro a Vettel
Nell'intervista molto personale concessa al sito ufficiale della Formula 1, però, il campione asturiano non si limita a parlare del suo passato, ma anche del presente. Ad esempio con una dichiarazione d'amore al suo team attuale, la McLaren: «La mia auto stradale preferita da guidare è la McLaren P1, quella da corsa la McLaren Mp4/4 (quella con cui Ayrton Senna vinse il suo primo titolo mondiale, ndr)». E una stoccata al suo sostituto alla Ferrari: «Il mio cibo preferito è la pizza. Quale? Non certo la margherita, quella è roba da Sebastian...». Vettel, infatti, che ha l'abitudine di ribattezzare con un nomignolo ogni sua monoposto, scelse proprio Margherita per la sua sfortunata SF16-H dell'anno scorso. E poi ancora: «Il mio sport preferito è il basket, quello motoristico la MotoGP, mi piace molto guardarla. La mia pista preferita è Suzuka, la mia curva l'Eau Rouge a Spa-Francorchamps». Ma il suo mezzo di trasporto favorito, incredibilmente, non è l'automobile: «Il treno, mi piace usarlo. Ogni volta che posso, salgo su un treno».