26 maggio 2019
Aggiornato 22:00
Un altro ingresso nella famiglia della Rossa a ruote coperte

La Ferrari presenta un nuovo pilota ufficiale (italiano) nel Gt: Pier Guidi

Il 34enne di Tortona sostituirà Gimmi Bruni, in procinto di passare alla Porsche, sulla 488 Gte impegnata nel Mondiale Endurance. Il suo debutto è avvenuto tra i campioni della serata di premiazione avvenuta ieri a Fiorano

Alessandro Pier Guidi
Alessandro Pier Guidi ( Ferrari )

FIORANO – Serata di gala con sorpresa alla pista di Fiorano sabato sera, in occasione della cerimonia di premiazione dedicata ai piloti e ai team che nel 2016 hanno vinto nelle competizioni Gt al volante della Ferrari. Ospite a sorpresa Alessandro Pier Guidi, che proprio nel pomeriggio aveva firmato il contratto da pilota ufficiale della Rossa. Il 32enne piemontese nel 2017 sarà impegnato nel World Endurance Championship facendo coppia con James Calado al volante della 488 Gte numero 51 schierata in pista dal team Af Corse di Amato Ferrari. Pier Guidi va dunque ad aggiungersi agli altri piloti ufficiali della Ferrari per le competizioni Gt, sostituendo Gianmaria Bruni, con il quale in maniera consensuale è stato interrotto il rapporto di collaborazione tecnico-agonistica iniziato nel 2007 (l'ex pilota della Minardi in Formula 1 passerà presto alla Porsche). Alessandro Pier Guidi è nato a Tortona il 18 dicembre 1983 e da oltre dieci anni è tra i piloti di vertice nella scena delle competizioni Gt. Al suo attivo oltre 200 gare con più di 30 vittorie tra cui spicca quella del 2014 alla 24 Ore di Daytona in classe Gtd al volante di una Ferrari 458 Italia.

La serata di premiazione dei campioni Gt 2016
La serata di premiazione dei campioni Gt 2016 (Ferrari)

Parata di campioni
Ad accogliere gli ospiti a Fiorano il responsabile marketing e commerciale Enrico Galliera, insieme a cinque piloti ufficiali di Ferrari Competizioni Gt: Davide Rigon, Andrea Bertolini, James Calado, Giancarlo Fisichella e Toni Vilander, fresco vincitore della 12 Ore di Bathurst con la 488 Gt3 del team Maranello Motorsport. A sfilare sul palco quasi quaranta piloti e altrettanti rappresentanti di team clienti Ferrari che sono stati celebrati dalla Casa di Maranello per aver conquistato 34 titoli con cinque differenti vetture: la 458 Challenge Evo, la 458 Italia Gte e Gt3 e la 488 Gte e Gt3. Le due 488 erano esposte anche alla serata di gala e non hanno mancato di attirare l’attenzione di piloti e team manager in vista di una stagione 2017 che si annuncia come sempre molto intensa.

Titolo mondiale
L’evento è terminato con un tributo alla stagione 2016 del World Endurance Championship che ha visto la Ferrari riconquistare, dopo solo un anno di stop, il titolo mondiale costruttori Gt. In quel momento è stato chiamato sul palco anche Alessandro Pier Guidi che ha parlato per la prima volta da pilota ufficiale del Cavallino rampante: «Correre con la Ferrari è il sogno di ogni pilota, specialmente se si è italiani. Nella mia carriera ho già avuto la fortuna di vincere diverse gare con la 360 Modena, con la F430, con la 458 Italia e mi riempie di orgoglio il fatto di poter provare a conquistare le prossime con la 488 Gte in veste di portacolori ufficiale. Sono felicissimo».