19 settembre 2019
Aggiornato 15:00
Le mani del governo sulla tv

Fico svela il nuovo «editto bulgaro» renziano

Il presidente della Vigilanza Rai furioso per l'intervista di Anzaldi, membro della commissione in quota Pd, in cui attacca giornalisti e vertici dell'azienda: «Non deve avere nessuna ricaduta, i giornalisti restino autonomi»

Sport speciale

Nicole Orlando questa sera su Rai 3

La campionessa di atletica questa sera ospita di Ballarò per raccontare la sua esperienza

I 38 del Pd che hanno cercato di sgambettare il governo

Bersani, l’eterno sconfitto

Non si è spaccato il partito democratico, ma il partito dei dissidenti. La maggior parte dei riformisti si è schierata con il premier in difesa dell’ unità del gruppo e della poltrona. Ma anche chi ha scelto la strada dell’astensione rischia poco: «Non ci saranno azioni disciplinari, non siamo il 5Stelle», li ha rassicurati Ettore Rosato.

Varro nega: «Mai inviato quel fax»

Liuzzi: «M5S pronto a chiedere la revoca di Verro»

Bufera sulla Rai. Alla vigilia della riforma tanto declamata dal premier Matteo Renzi, Il Fatto Quotidiano pubblica un documento che sconvolge gli equilibri e svela scenari inquietanti. Il Consigliere di amministrazione Antonio Verro, nel 2010, avrebbe inviato all'allora premier Silvio Berlusconi una missiva in cui si chiedeva che venissero messi dei paletti a determinate trasmissioni.

Il segretario della Lega si incontra con Le Pen per «un'altra Europa»

Salvini: Fornero e Popolari, ecco il regalo di Renzi ai suoi sponsor riuniti a Davos

Il leader del Carroccio, intervistato da Ballarò, inveisce contro la decisione della Consulta di bocciare il referendum per l'abrogazione della Legge Fornero. Intanto ieri sera l'incontro del segretario della Lega con Marine Le Pen e la condanna ad un Governo troppo preso dalla Legge elettorale per pensare alle condizioni concrete dei cittadini.

Lo scontro nel PD

Fassina passa dall'opposizione interna a quella esterna

L'ex sottosegretario all'economia nel criticare Renzi ormai usa il linguaggio e gli argomenti propri dell'opposizione più radicale. Poi passa alla denuncia: «Renzi vuole portarci alle elezioni anticipate».

TV

Floris vale 4 milioni: «Grazie Rai, ma scelgo La7»

Il popolare giornalista lascia viale Mazzini dopo 12 anni alla guida di «Ballarò» e venti di servizio nella tv di Stato. Intanto Cairo gli promette cifre da capogiro

TV

«Ballarò» riparte dal 10 settembre su Rai3

Per le quarantadue puntate della dodicesima stagione è confermata la presenza della copertina di Maurizio Crozza e l'attenzione ai fatti della politica e della società