1 giugno 2020
Aggiornato 22:00
Verdetto clamoroso dal sabato mattina di Barcellona

Doppietta Honda, disastro Yamaha: Vinales e Rossi fuori dalla fase finale di qualifica

Nella terza sessione di prove libere del Gran Premio di Catalogna dominano ancora le moto di Tokyo, con Marc Marquez davanti a Dani Pedrosa. Nei primi dieci ci sono anche sei Ducati (Dovizioso e Lorenzo quinto e sesto), mentre tutte le M1 dovranno passare dalla tagliola delle eliminatorie

Marc Marquez in azione sulla sua Honda nelle prove libere a Barcellona
Marc Marquez in azione sulla sua Honda nelle prove libere a Barcellona Michelin

BARCELLONA – Benissimo le Honda, bene le Ducati, malissimo le Yamaha. Si chiude così la terza sessione di prove libere del sabato mattina a Barcellona, come di consueto l'ultima valida per entrare nella fase finale delle qualifiche, sulla pista tornata alla configurazione dell'anno scorso dopo la sonora bocciatura della nuova chicane introdotta solo ieri. La casa di Tokyo centra una doppietta con Marc Marquez (nonostante una caduta dopo quattro minuti) e a Dani Pedrosa, staccati di un decimo. La migliore delle Desmosedici è quella satellite di Alvaro Bautista, a due decimi, mentre quelle ufficiali di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo sono rispettivamente quinto e sesto. In mezzo si inserisce anche la sorprendente Aprilia con Aleix Espargaro, quarto. Ce la fanno pure i nostri Andrea Iannone, settimo, e Danilo Petrucci, nono dopo un momento di tensione, quando rientrando ai box si è trovato in traiettoria la moto lenta di Karel Abraham, sfiorando la collisione e lamentandosi con ampi gesti all'indirizzo del ceco.

Caporetto Iwata
Restano invece clamorosamente fuori dalla lotta per la pole position, e dovranno passare dalla tagliola delle eliminatorie, tutte le Yamaha: Maverick Vinales è tredicesimo, Valentino Rossi solo quindicesimo, ma non va meglio neanche ai privati Jonas Folger, undicesimo, e Johann Zarco, sedicesimo. Si è fatta sentire più del previsto, insomma, l'assenza dai test che Honda e Ducati avevano organizzato un paio di settimane fa proprio su questa pista, portandosi avanti con la definizione degli assetti. La MotoGP torna in pista alle 13:30 per il quarto e ultimo turno di libere, alle 14 il via delle qualifiche.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal