24 maggio 2024
Aggiornato 16:00
Dopo le controverse parole del premier israeliano

Netanyanu: non ho assolto Hitler. Berlino: consapevoli delle nostre responsabilità

Il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è stato costretto a difendersi dalle accuse di aver voluto assolvere Hitler dalla sua responsabilità nella Shoah, dopo le dure reazioni alle sue dichiarazioni di ieri, quando al congresso sionista ha detto che fu il muftì di Gerusalemme a dare al fuehrer l'idea di sterminare gli ebrei

Era a conoscenza delle camere a gas

L'ex contabile di Auschwitz si riconosce colpevole

Oskar Groening, 93 anni, accusato di complicità in sterminio, è da stamane sotto processo in Germania. L'ex ufficiale Ss si è riconosciuto come colpevole moralmente, perché ha ammesso pubblicamente di essere stato a conoscenza delle camere a gas e ha chiesto perdono. Esortando la giuria a decidere sulla sua colpevolezza legale.

Tesori di Hitler

Gurlitt fa causa allo Stato

Cornelius Gurlitt, l'ultraottantenne tedesco nella cui abitazione a Monaco di Baviera nel 2012 sono state ritrovate più di 1.400 opere d'arte sospettate di essere un bottino dei nazisti, ha fatto causa allo Stato dopo il sequestro delle tele

La Baviera, che detiene diritti, minaccia un'azione giudiziaria

Il «Mein Kampf» torna nelle edicole tedesche

Una rivista storica rompe il tabù: il libro illeggibile, leggetelo. L'intenzione è di pubblicare alcuni estratti del libro nel quale Adolf Hitler espose il suo delirante programma politico, accompagnati da commenti critici come supplemento a una rivista storica