27 settembre 2020
Aggiornato 22:00
Il «grande» dittatore e il suo piccolo membro

Il «piccolo» segreto di Hitler, nascosto nei suoi pantaloni

Adolf Hitler, il «grande» dittatore nascondeva un segreto tra le mutande, aveva un micro-pene. Lo avrebbero rivelato le sue cartelle cliniche.

ROMA – Dietro alla mania di grandezza dell’altrettanto «grande» dittatore Adolf Hitler potrebbe celarsi un «piccolo» segreto nascosto nelle sue mutande, la cosiddetta micropenia. Ossia l’avere un pene sotto la norma, e non solo.

Referti medici
Ad aver attestato che Hitler aveva un micro-pene non è un qualche mito o pettegolezzo ma le cartelle cliniche tedesche riportate alla luce dopo ben 93 anni. Secondo gli storici Jonathan Mayo e Emma Craigie, che hanno pubblicato il libro «Hitler’s Last Day: Minute by Minute», questa imbarazzante deformità del pene potrebbe essere uno dei motivi dietro la sua rabbia e la mancanza di vita sessuale durante i suoi 56 anni di vita.

La diagnosi
In base alle cartelle cliniche redatte nel 1923, dopo l’arresto di quello che sarebbe divenuto il leader del partito nazista, si riporta che Hitler avrebbe sofferto di criptorchidismo destro, ovvero quando vi è un testicolo che non scende. Per questo motivo, i suoi organi genitali potrebbero essere stati oggetto di deformità. Oltre a questo, sempre secondo i referti medici, il dittatore potrebbe essere stato affetto da una condizione detta ipospadia, che causa un incompleto e anomalo sviluppo di uretra e pene.

Mai nudo
Secondo i due storici, questo spiegherebbe anche perché Hitler avesse così tanta paura che qualcuno lo vedesse nudo, e anche perché non sia mai diventato padre. Oltre a ciò, vi sarebbero le testimonianze del medico personale di Hitler, Theodor Morell, che avrebbe prescritto in alcune occasioni anfetamine, ormoni e cocaina per trattare la mancanza di libido del leader. Lo stesso medico avrebbe registrato la deformità pene del Fuhrer. Infine, l’architetto nazista Albert Speer, responsabile della progettazione di colossali edifici per Hitler, avrebbe dichiarato che la mancanza di desiderio sessuale nel leader è stata molto evidente in seguito alla guerra. Nel caso di Eva Braun (l’amante del fuhrer), poi, a parte occasionali episodi di passione, non vi sarebbe stata alcuna attività sessuale per lunghi periodi di tempo. Tutto questo, per chi interessa…