18 maggio 2024
Aggiornato 16:00
La crisi Ucraina

Poroshenko vuole la guerra civile

Fallita per il momento la mediazione internazionale, con Kiev che ha fatto marcia indietro rispetto ai progetti comuni per la de-escalation discussi domenica e lunedì con Mosca, Berlino e Parigi, lo scenario è adesso quello della guerra civile evocato dallo stesso presidente ucraino.

MoVimento 5 Stelle

Europarlamento, salta vicepresidenza a M5S

Il candidato a Cinque Stelle, Fabio Massimo Castaldo, non è stato eletto, pur avendo tutte le carte in regola per rivendicare una vicepresidenza a nome del gruppo europarlamentare di appartenenza, l'Effd (Europa della libertà e della democrazia diretta), guidato dall'euroscettico Nigel Farage, leader del partito indipendestista britannico Ukip.

Sinistra

Dalla scissione di SEL nasce LED

Nasce con questi presupposti Libertà e Diritti-Socialisti europei, il nuovo contenitore nato dai parlamentari che hanno lasciato Sel. A presentarlo in conferenza stampa la portavoce Titti Di Salvo, insieme a Gennaro Migliore e Claudio Fava.

Formula 1

Ecclestone: «Dal 2016 Monza bye bye»

In un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport l'ottantaquattrenne reggente del circus mondiale parla del futuro del Gp d'Italia: «Non è buono non credo che faremo un altro contratto. Il vecchio è stato per noi un disastro dal punto di vista commerciale. Dopo il 2016 Bye Bye».

Tregua finita

Ucraina, parola di nuovo alle armi

Le autorità di Kiev, guidate dal presidente Petro Poroshenko, hanno ripreso la loro «operazione anti-terrorismo», con la quale puntano a riprendere il controllo delle aree dell'Est del paese finite sotto il controllo dei separatisti filorussi.

Immigrazione

Tragedia Lampedusa: fermate 7 persone

L'accusa è di essere gli organizzatori dei viaggi della speranza per migliaia di immigrati africani verso l'Italia e di essere responsabili, tra l'e altre cose, del naufragio avvenuto lo scorso 3 ottobre a Lampedusa, e che causò la morte di 366 persone.

Via il bicameralismo perfetto

La riforma della Costituzione inizia a prendere forma

La commissione Affari costituzionali del Senato ha avviato oggi le votazioni sui testi predisposti dai relatori Anna Finocchiaro (Pd) e Roberto Calderoli (Lega) ed ha dato l'ok alle prime norme che dovrebbero disegnare l'architettura del nuovo Parlamento. Un avvio prudente, in attesa dei nuovi contatti fra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi