22 ottobre 2019
Aggiornato 15:30

Mercato Milan, prossima uscita de Jong

L’immobilismo inquietante in cui sembra precipitato il Milan dopo l’inaspettato ritorno a casa di Luiz Adriano, potrebbe volgere al termine con la cessione di qualcuno dei tanti esuberi a Milanello. Il primo della lista è Nigel De Jong, destinazione Mls, ma non sono esclusi colpi di scena anche per l’attaccante brasiliano appena rientrato dalla Cina.

MILANO - Eppur si muove. Nel 1633 fu Galileo Galilei a pronunciare questa ormai storica frase uscendo dal Tribunale della Santa Inquisizione che lo costringeva a rinnegare le sue rivoluzione teorie astronomiche. Oggi, molto più prosaicamente, lo ripetono gli osservatori di mercato analizzando i movimenti del Milan.
È tutto vero, l’apparenza è quella di una calma imbarazzante, un silenzio assordante, tutto frutto dell’inaspettato ritorno a casa di Luiz Adriano dopo il viaggio infruttuoso in Cina che ha provocato per le casse di via Aldo Rossi un salasso di circa 15 milioni di euro, tanto quanto il guadagno mancato per la cessione dell’attaccante.

El Shaarawy conteso tra Roma e Genoa
Naturale che il fallimento dell’operazione abbia fatto drammaticamente saltare all’aria tutti i bellicosi piani di Galliani. La suggestione El Ghazi, talentuoso attaccante esterno olandese classe ’95, primo obiettivo di gennaio, pare al momento irrimediabilmente sfumata, anche perché continua a restare in sospeso la situazione di Stephan El Shaarawy (conteso da Roma e Genoa), altro elemento ceduto in estate al Monaco, ma tornato sul groppone di Galliani dopo appena 6 mesi nel principato.
Il fatto che poi tutti questi ex rossoneri tornino alla base è un problema da analizzare in altra sede, resta comunque la questione aperta in casa Milan: se non esce nessuno non entra nessuno. E qui non solo non esce nessuno, ma continuano a rientrare anche quelli che faticosamente erano usciti.

Il Wolfsburg su Luiz Adriano
In fondo al tunnel però sembra accendersi un lumicino. Il procuratore di Luiz Adriano, Gilmar Veloz, ha nuovamente incontrato Adriano Galliani per discutere la posizione del suo assistito. Difficile, se non impossibile, pensare ad un ritorno di fiamma dello Jiangsu Sunin, ma si sussurra di un interessamento dell’ultimo minuto del Wolfsburg per il numero 9 rossonero. I tedeschi, orfani del loro bomber Dost costretto a lungo ai box per la frattura del metatarso, sono alla disperata ricerca di un centravanti e Luiz Adriano potrebbe essere il profilo giusto. Difficile pensare di strappare i 15 milioni offerti dai cinesi, ma anche per una dozzina di milioni l’affare potrebbe andare in porto.

De Jong in Mls
Un altro che dovrebbe salutare la baracca e magari consentire all’ad rossonero anche un piccolo guadagno è Nigel de Jong. Dagli Stati Uniti proseguono le richieste per il roccioso centrocampista olandese, messo ormai ai margini da Mihajlovic e utilizzato solo per le conferenze stampa della vigilia. Sono i Los Angeles Galaxy, club nel quale ha militato anche l’altro ex rossonero David Beckham, a insistere per mettere le mani sul ruvido mediano. Magari non a strettissimo giro di posta perché il mercato americano è aperto fino a marzo.

Honda non si muove
Subito bocciate invece le indiscrezioni su una possibile cessione di Keisuke Honda. Innanzitutto perché è in scadenza di contratto e quindi ormai il giapponese aspetta solo giugno per andare dove gli offriranno di più, ma anche perché il samurai è l’unico rossonero in rosa a poter giocare su quella fascia, la destra, lasciata libera dalla partenza di Cerci e ormai senza alcun padrone.