21 ottobre 2020
Aggiornato 09:00
Calciomercato

Luis Suarez lascia il Barcellona per l'Atletico Madrid

L'uruguaiano, finito nel mirino della Juve e al centro del caso passaporto in Italia, continuerà a giocare nella Liga. Sei milioni di euro il costo dell'operazione

Luis Suarez con la maglia del Barcellona
Luis Suarez con la maglia del Barcellona ANSA/EPA

L'Atletico Madrid ha annunciato la firma del contratto con l'attaccante del Barcellona, Luis Suarez. L'uruguaiano, finito nel mirino della Juve e al centro del caso passaporto in Italia, continuerà a giocare nella Liga. Suarez, che ha lasciato il suo ultimo allenamento in lacrime, è stato ceduto per sei milioni di euro. Suarez ha vinto in maglia blaugrana la Champions League 2015 e quattro titoli della Liga. A fine agosto gli era stato comunicato che non rientrava più nei piani del nuovo allenatore Ronald Koeman.

Esaminatore Suarez: «Sa coniugare correttamente i verbi»

Secondo uno dei due esaminatori del calciatore Suarez all'esame di italiano, Lorenzo Rocca, indagato «per aver rivelato i contenuti della prova orale del 17 settembre», «quel riferimento al fatto che Suarez parlasse solo per verbi all'infinito non corrisponde a quello che abbiamo constatato. Non l'ho sentito solo con le mie orecchie: come le dicevo gli esaminatori sono sempre in due, e in due abbiamo sentito più volte il candidato coniugare correttamente i verbi».

Rocca parla a Repubblica e aggiunge che sul fatto di aver fornito le domande in anticipo al calciatore: «Dico solo che ci sono esempi di materiale d'esame tranquillamente disponibili online». Per Rocca Suarez è «un ragazzo tranquillo e sereno, non mi è sembrato uno sbruffone. Non è uno che fa il vip e ti guarda dall'alto in basso. Si è comportato con il massimo della serietà».

Gravina: «Credo si stia esagerando»

«Credo che si stia esagerando. Lasciamo lavorare la Procura Federale, credo che si debba avere fiducia nel corso della nostra giustizia sportiva». Così il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina a Sky sport parlando del caso Suarez.

«Suarez è arrivato in Italia per completare il suo percorso di studio, visto che aveva cominciato a masticare l'italiano qualche anno fa. Chiellini ne sa qualcosa...». Il riferimento è al morso che il bomber diede sulla spalla al difensore azzurro ai Mondiali del 2014, durante la sfida tra Italia e Uruguay.