15 dicembre 2019
Aggiornato 14:00

Volano gli spagnoli, Rossi indietro per un soffio

Gli idoli di casa sbancano le qualifiche al Montmelò: pole position a Marc Marquez, che rifila mezzo secondo a tutti; alle sue spalle Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Valentino è quinto, ma manca la prima fila per soli 17 millesimi

Marc Marquez in azione a Barcellona
Marc Marquez in azione a Barcellona Michelin

BARCELLONA – È tutta spagnola la prima fila del Gran Premio di Catalogna. Gli idoli locali sbancano le qualifiche al Montmelò: la pole position va ad un imprendibile Marc Marquez, apparso rivitalizzato dalle modifiche al circuito applicate dopo l'incidente fatale di ieri, e capace di fermare i cronometri su 143.589, rifilando quasi mezzo secondo a tutti gli avversari. «Ho fatto un ottimo giro, inaspettato – commenta a caldo Magic Marc – Abbiamo cambiato molto l'assetto nelle ultime prove libere e abbiamo trovato un margine che prima non avevamo. Dedico questa pole position a mia nonna e ovviamente a Luis Salom». Il leader del Mondiale Jorge Lorenzo si piazza in seconda posizione, davanti all'altra Honda di Dani Pedrosa. «Le modifiche alla pista, con forti staccate e curve da prima, hanno messo in difficoltà la nostra Yamaha e abbiamo perso tutto il margine che avevamo ieri», confessa Por Fuera.

Gli altri inseguono
Quarto posto per un altro sorprendente padrone di casa, Hector Barbera, con la miglior Ducati, quella satellite del team Avintia. Solo quinto il nostro Valentino Rossi, ma staccato di appena due millesimi da Barbera e diciassette da Pedrosa: la prima fila, insomma, sfuma per una frazione di secondo. Al suo fianco il futuro compagno di squadra Maverick Vinales, oggi in Suzuki, con la sesta piazza. Le Ducati ufficiali si devono accontentare dell'ottavo posto con Andrea Iannone e del decimo con Andrea Dovizioso; in mezzo a loro la Desmosedici privata di Pramac guidata da Danilo Petrucci. Domani alle 14 il via della gara, che si disputerà sulla distanza di 25 giri.