> <
RSS

Albergatori: Pasqua a casa per gli italiani

Più dell'85% degli italiani, per Pasqua, rimarranno a casa. A muoversi saranno 9 milioni, ma spesso saranno ospiti in casa di parenti e amici. Tra i motivi della tendenza, quelli economici riguardano un italiano su due. Per il presidente degli albergatori italiani, questi dati dovrebbero essere da monito per governo e parlamento.

Vacanze, il 58% di chi non parte lo fa a causa della crisi

Sono 28 milioni gli italiani che vanno in vacanza questa estate, pari al 47% della popolazione. L'incremento rispetto ai 26,8 milioni dell'estate 2013 andrà in prevalenza a beneficio delle destinazioni estere ed è in ogni caso ben lontani dai 33,2 milioni del 2011. Stesso discorso per il fatturato, che risale da 16,2 a 17 miliardi di euro grazie agli «espatriati», ma registra un calo del 15% rispe

Turismo in Italia, sembra di essere sulle montagne russe

Lo afferma la Federalberghi sulla base di un'analisi del suo centro studi: «Nel primo semestre 2014 l'andamento del settore è stato a corrente alternata, ciò non consente alle imprese di comprendere se esista davvero una ripresa nè se possano permettersi il lusso di avviare nuovi investimenti, che pure sarebbero necessari».

La Pasqua fa ripartire il turismo

«Saranno quasi 14,4 milioni gli italiani che si muoveranno, dormendo almeno una notte fuori casa, tra Pasqua e i ponti del 25 aprile e del primo maggio». Il giro d'affari prodotto sarà di 6,3 miliardi, comprensivo di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti.

In crisi anche il turismo invernale

Quasi 7,86 milioni di italiani, tra maggiorenni e minorenni (rispetto agli 8,59 milioni del 2012) sono stati da gennaio a marzo in località montane e sciistiche dell’Italia e dell’estero, per un calo dell’8,5%. Di questi 3,78 milioni di italiani (rispetto ai 4,3 milioni del 2012) hanno trascorso una settimana bianca, segnando un calo del 12.1%

Luglio e agosto col segno meno per il turismo in Italia

E' quanto emerge dalle rilevazioni di Federlaberghi. «Luglio ha mostrato una flessione complessiva delle presenze alberghiere pari al 5%, caratterizzata da un -8,9% di italiani ed un +0,2% di stranieri. Agosto, per la prima volta nella storia del turismo italiano ha registrato un -1,1% di presenze complessive, composte da un -3% di italiani ed un +2,1% di stranieri»

Estate a casa per 6 italiani su 10

27 milioni in ferie rispetto ai 33,2 milioni dello scorso anno e agosto particolarmente 'fermo', con 15,4 milioni che si muoveranno, a fronte dei 21,9 milioni del 2011: un calo del 29,5% per il mese delle vacanze per eccellenza. Questi i numeri sulle partenze degli italiani nell'estate 2012, diffusi da Federalberghi, che segnalano una profonda crisi

> <