20 settembre 2019
Aggiornato 09:30
Turismo | I dati della Federalberghi

A giugno boom delle presenze in hotel, +8,7%

Primo semestre 2011 segna +2%. Bocca: «Risultato straordinario»

ROMA - Un giugno da record, che ha visto un incremento dell'8,7% di pernottamenti negli alberghi di tutta Italia tra presenze di italiani e di stranieri. «Un record - spiega il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca - che da anni non registravamo». «L'andamento del turismo alberghiero italiano a giugno di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2010, fa segnare uno straordinario risultato», prosegue Bocca alla lettura dei dati relativi al monitoraggio mensile effettuato dalla Federazione. L'inchiesta è stata svolta dal 4 al 9 luglio, intervistando con metodologia internet 1.257 imprese ricettive, distribuite a campione sull'intero territorio nazionale).

E, alla luce di questa «impennata» il primo semestre 2011, rispetto allo stesso periodo del 2010, porta a segnare «un interessantissimo +2% di presenze, la cui composizione è fortemente caratterizzata e condizionata da incrementi consistenti della clientela straniera». «L'augurio a questo punto - conclude Bocca - è che l'ottimo giugno sia il miglior viatico per l'intera stagione estiva, i cui dati previsionali saremo in grado di diffondere la prossima settimana, nella speranza che l'intero settore possa registrare una crescita complessiva».