17 agosto 2018
Aggiornato 06:30

Doppietta Toyota in casa: il Mondiale endurance è aperto

Sébastien Buemi, Anthony Davidson e Kazuki Nakajima vincono la settima tappa, davanti alla vettura gemella di Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López: nonostante il divario di punti, la battaglia con la Porsche per la classifica piloti e costruttori è ancora in ballo

Ferrari domina in Giappone ed ipoteca il Mondiale endurance

Doppia vittoria per il Cavallino rampante nel Sol Levante: in classe Gte-Pro con Alessandro Pier Guidi e James Calado e in classe Gte-Am con Thomas Flohr, Francesco Castellacci e Miguel Molina. Così la Rossa si porta in testa al campionato piloti e consolida la leadership tra i costruttori

Ripescato 8 anni dopo l'ultimo test: ora debutterà in F1!

Il suo sogno d'infanzia, quello di correre nella categoria regina dell'automobilismo, sembrava destinato a rimanere irrealizzato per sempre. Invece, per il posto che si è liberato nel Gran Premio degli Stati Uniti, la Toro Rosso ha scelto proprio il suo vecchio collaudatore: Brendon Hartley

La Ferrari vince almeno nel Gt: primo e terzo posto ad Austin

Terzo successo stagionale per la Rossa di Maranello al di là dell'Atlantico, nel sesto appuntamento stagionale del campionato. Il trionfo è di James Calado e Alessandro Pier Guidi, mentre l'altro equipaggio formato da Davide Rigon e Sam Bird si piazza sul gradino più basso del podio

La Ferrari vince almeno nell'endurance

In un weekend amaro in Formula 1, la Rossa di Maranello ritrova la vittoria nelle ruote coperte grazie alla 488 Gte del team Af Corse, guidata da James Calado e Alessandro Pier Guidi. Ora i due tornano in lotta per il Mondiale piloti, e il Cavallino rampante va in testa a quello costruttori

Undici Ferrari alla conquista della 24 Ore di Le Mans

Sono iniziate le qualifiche della corsa più lunga e difficile del mondo: sessanta vetture al via tra le quali ben undici Rosse di Maranello. Tra i nomi spiccano i nostri Giancarlo Fisichella, Davide Rigon, Alessandro Pier Guidi e Michele Rugolo, sostituto in extremis dell'infortunato Lucas di Grassi