20 agosto 2019
Aggiornato 09:00

Ribaltone MotoGP: Vinales cade, Valentino Rossi ad un soffio da lui

La prima scivolata di Maverick sulla Yamaha, dopo un quarto d'ora di prove, apre la strada agli outsider: miglior tempo per il ducatista satellite Scott Redding. Bella rimonta del Dottore, sesto a 36 millesimi dal suo compagno

Maverick Vinales esce dai box con la sua Yamaha in Qatar
Maverick Vinales esce dai box con la sua Yamaha in Qatar Michelin

DOHA – Ribaltone nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Qatar. Il leader di ieri, Maverick Vinales, scivola dopo un quarto d'ora alla curva 4: la sua prima caduta da quando è salito sulla Yamaha. Top Gun risalirà in moto, ma si fermerà solo alla quinta piazza: spazio dunque in vetta per dei nomi a sorpresa, a partire dal più veloce di tutti, Scott Redding, sulla Ducati dell'anno passato schierata dal team Pramac. Alle sue spalle la Desmosedici nuova di Andrea Dovizioso, staccato di un decimo dopo aver finalmente montato le gomme morbide che ieri aveva invece evitato. Le migliori Yamaha sono quelle satellite di Jonas Folger e Johann Zarco, rispettivamente terzo e quarto a un paio di decimi dal comando, davanti a Vinales. Bella rimonta anche da parte di Valentino Rossi, che nei convulsi minuti finali della sessione risale fino al sesto posto, portandosi finalmente ad un soffio dal suo compagno di squadra (appena 36 millesimi, per la precisione). Dietro al Dottore un'altra Ducati satellite, quella di Alvaro Bautista. Più in difficoltà, stavolta, appaiono gli spagnoli: Jorge Lorenzo è ottavo, a mezzo secondo da Redding, Marc Marquez addirittura nono a sei decimi. Il nostro Danilo Petrucci chiude fuori dalla top ten per appena dieci millesimi, mentre Andrea Iannone non vede ancora la via d'uscita dalla sua crisi: quindicesimo a quasi un secondo. La MotoGP torna in pista alle 18:55 ora italiana per il terzo turno di libere.