15 settembre 2019
Aggiornato 10:00

Milan: preso Romagnoli ci sono i soldi per un altro gran colpo

Galliani non si ferma. Regalato a Mihajlovic il difensore richiesto, adesso è caccia ad un altro colpo, presumibilmente a centrocampo. Malgrado gli 83 milioni spesi finora, l’ad può contare ancora su una discreta cifra da poter investire, senza intaccare la somma destinata al sontuoso contratto messo a disposizione di Ibrahimovic, qualora decidesse di tornare al Milan.

MILANO - Il mondo del calcio è sempre più popolato da commercialisti, ragionieri, contabili, tutti pronti, calcolatrice alla mano, a fare i conti in tasca alla propria squadra del cuore per capire se ci sono i margini per poter continuare a sognare o meno. È quanto sta accadendo in queste ore tra i tifosi del Milan, entusiasti per la campagna acquisti effettuata finora, ma ancora non sufficientemente paghi.
Il colpo di giornata è l’acquisto, a questo punto ufficiale, di Alessio Romagnoli, giovane e promettente difensore centrale, richiesto a gran voce dal nuovo tecnico Mihajlovic. Al termine di un corteggiamento lungo ed estenuante, Adriano Galliani è riuscito a scalfire il muro eretto da Walter Sabatini e a concludere un’operazione che potrebbe rivelarsi sensazionale per i colori rossoneri, specialmente in ottica futura.

Galliani: «Romagnoli sarà una bandiera del Milan»
Come testimoniato anche dall’ad nel giorno delle firme, «Alessio Romagnoli diventerà una bandiera del Milan», e per questo sarà accontentato nella sua richiesta di avere la maglia che fu del suo idolo Alessandro Nesta, con il numero 13 sulle spalle.
Al Milan però non è ancora tempo di cullarsi sugli allori. L’inizio del campionato è sempre più vicino (esordio a Firenze il 23 agosto) ma per i colori rossoneri il calcio ufficiale inizierà ancor prima, il 17 agosto con il turno preliminare di Coppa Italia da disputare a San Siro contro il Perugia, ennesimo sgradito regalo della nefasta stagione scorsa conclusa al decimo posto.

Già spesi 83 milioni di euro
Adriano Galliani è al lavoro per completare la rosa da mettere a disposizione di Sinisa Mihajlovic e studiare, conti alla mano, tutte le operazioni ancora alla portata del Milan. Partendo dal ricchissimo budget iniziale di 100 milioni di euro, considerati gli 83 milioni già spesi finora per Bacca (30), Luiz Adriano (8), Bertolacci (20) e Romagnoli (25), e tenendo conto anche dei 19 milioni che entreranno in cassa dalla doppia cessione di El Shaarawy e Rami, è ipotizzabile che l’amministratore delegato rossonero abbia ancora a disposizione un tesoretto di circa 35 milioni di euro.
Una cifra importante che dovrebbe consentire al Milan di poter mettere le mani sul centrocampista necessario per far quadrare il cerchio della nuova squadra di Mihajlovic.

Almeno 30 milioni per il nuovo centrocampista
I nomi che circolano sono sempre gli stessi, Witsel, Soriano, Maher, Gündoğan, Tielemans e Lucas Biglia, ultimo - solo in ordine cronologico - nome aggiunto alla lista dei possibili obiettivi rossoneri.
In discussione c’è però sempre il solito punto: al Milan serve più un’altra mezzala o piuttosto un regista in grado di costruire il gioco?
La risposta appare piuttosto scontata, Mihajlovic ha bisogno principalmente di un uomo dotato di intelligenza e rapidità da schierare davanti alla difesa per far ripartire velocemente l’azione. Sembra altrettanto evidente che, dei 6 nomi elencati prima, ben quattro possano ricoprire naturalmente questo ruolo (Maher, Gündoğan, Tielemans e Biglia), mentre Witsel e Soriano rappresenterebbero solo doppioni - ovviamente di qualità diversa - dei vari Bertolacci, Bonaventura, Poli, Montolivo etc. etc. già in rosa.
La speranza di tutti i tifosi del Milan è che il tecnico serbo si riveli fermo nei suoi propositi anche per l’acquisto del regista, così come lo è stato per Alessio Romagnoli, e che Adriano Galliani riesca ad accontentarlo mettendo finalmente a disposizione del nuovo allenatore rossonero una squadra completa in ogni reparto.

Ibrahimovic, il colpo dell’ultimo giorno di mercato
Naturalmente in attesa del colpo dell’ultimo momento che il popolo rossonero continua ad aspettare, Zlatan Ibrahimovic, il cui costo sarebbe escluso dal budget a disposizione di Adriano Galliani per espressa volontà di Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol. Del resto era stato proprio l’ad rossonero qualche giorno fa a rivelare che lo svedese è l’unico calciatore per il quale fare una pazzia anche a mercato pressoché chiuso. Ed è quello che aspettano tutti i rossoneri, per tornare a vincere, subito.