20 febbraio 2020
Aggiornato 23:00
Vertice Ue

Gentiloni sulla Brexit: «L'Italia è e resta alleata del Regno Unito. La vendetta sarebbe un errore»

Il premier italiano Paolo Gentiloni è intervenuto sulla Brexit sottolineando che il negoziato tra l'Ue e il Regno Unito sarà complicato, ma «abbiamo interesse ad un accordo giusto ed equo»

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170427_video_12053663.mp4

ROMA - «Noi siamo e restiamo amici e alleati dal Regno Unito». Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di oggi sulla Brexit, aggiungendo «Se qualcuno e in parte c'è questa sensibilità in alcuni dei 27 paesi - ha sottolineato Gentiloni - avesse in mente che l'opposizione inglese debba essere in qualche modo punita quasi con una vendetta esemplare che possa essere di insegnamento ad altri paesi che coltivassero l'idea di uscire dall'Ue dando un messaggio aggressivo verso il Regno Unito per evitare altre tentazioni compirebbe un grave errore. Abbiamo interesse ad un accordo con il Regno Unito giusto ed equo».