27 giugno 2017
Aggiornato 05:30
> <
RSS

Il Teatro alla Scala si fa green

La Fondazione che gestisce gli edifici del palcoscenico fra i più famosi d'Italia ha siglato un accordo da 3 milioni di euro con Cofely Italia per l'efficientamento dei suoi 73mila metri quadrati sparsi in diversi edifici. Fra le altre cose dei Led sostituiranno le lampadine a incandescenza, si ridurranno gli sprechi d'acqua e saranno installati impianti fotovoltaici, termici e a cogenerazione

Per la Cgil della Scala, il Primo maggio vale più dell'Expo

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia è tornato a invitare alla responsabilità i lavoratori della Scala di Milano che non intendono lavorare il Primo maggio, giornata in cui sarà in scena la Turandot per inaugurare Expo. Da Susanna Camusso, un invito a considerare la straordinarietà della situazione. Ma Paolo Puglisi, segretario Slc Cgil Milano denuncia: «Stanno forzando la mano ai lavoratori»

La Scala e la Camusso: Cgil contro Cgil

I delegati della Cgil del Teatro alla Scala non lavoreranno il primo maggio, giorno di inaugurazione dell'Expo 2015: quando in teatro è in programma la «prima» della Turandot, ma che coincide anche col giorno della festa del lavoro. Una decisione che ha scatenato violente reazioni nel mondo politico.

Arbitrio assicurato se l'arbitro dell'arte è il Ministero

Con la cultura non si mangia, diceva Tremonti attirando su di sé le ire funeste di chi al teatro, alla musica, all'arte e alla cultura in generale ha dedicato la sua vita. Ma che interessi poco il mondo politico dev'essere presto detto, se nessuno dei Deputati della Camera è stato disposto a rilasciare una dichiarazione sul problema degli ambigui finanziamenti ai teatri.

Barenboim saluta la Scala

A pochi giorni dall'inaugurazione della stagione 2014-2015 della Scala il maestro Daniel Barenboim ha ripercorso i suoi 48 anni di legame con il teatro milanese, fatti di 214 serate ripartite in 108 d'opera, 84 concerti, 18 recital e 4 serate di balletto.

> <