> <
RSS

Berlusconi alla Camera toglie la parola ai dissidenti

Passato l'emendamento della discordia, Renzi e Berlusconi raccolgono i primi frutti del Patto del Nazzareno. Intanto, la fronda in Fi si infiamma. Se per Raffaele Fitto l'ex Cav si è totalmente arreso a Renzi, per Maurizio Bianconi nulla è rimasta della vecchia, gloriosa Forza Italia: per il deputato, si parli, d'ora in poi, di «Forza Renzi»

Bianconi: «Al Nazareno crede solo Berlusconi»

Si torna a parlare di patto del Nazareno e stavolta è il deputato di Forza Italia Maurizio Bianconi a dirsi fortemente in disappunto con un accordo preso tra due persone singole - Silvio Berlusconi e Matteo Renzi - che non tiene alcun conto delle compagini politiche. Per Bianconi il patto del Nazareno sarebbe Renzi, che la userebbe come una «pistola puntata» per 'minacciare' gli altri partiti.

I veterani contro il partito X-Factor

E, alla fine, arrivano i rinforzi. Berlusconi intende rinnovare la sua immagine, il suo entourage e tutto il partito, per tornare in auge e riprendersi a pieno titolo la leadership del centrodestra. Così chiama a raccolta i suoi, e punta tutto sulle giovani promesse della politica forzista.

Un accordo e tanti in disaccordo

L'incontro romano tra il premier, Matteo Renzi, e il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha visto riconfermarsi l'ormai celeberrimo patto del Nazareno. Dal fila di Forza Italia arrivano complimenti ed incoraggiamenti per i compromessi raggiunti, ma anche rimproveri al Cavaliere: «Il Nazareno delle beffe».

> <