25 giugno 2019
Aggiornato 01:00

Milan: poker di nomi per il nuovo bomber e c’è un nuovo favorito

Dopo le parole di Fassone e Mirabelli, in casa Milan si infittiscono le voci riguardanti l’acquisto di un nuovo centravanti. Sul tavolo delle trattative i soliti noti, ma c’è un nome nuovo che potrebbe ribaltare le gerarchie.

Belotti e Immobile, chi tra i due sarà il prossimo centravanti del Milan?
Belotti e Immobile, chi tra i due sarà il prossimo centravanti del Milan? ( ANSA )

MILANO - «Sicuramente rinforzeremo l’attacco, è una delle aree su cui stiamo facendo riflessioni. La carenza di gol è una cosa che abbiamo rilevato». Le parole di Marco Fassone, all’indomani della fine del campionato 2017-18 non lasciano margini alle interpretazioni. Fallimentare la stagione di Kalinic, deludente anche quella del portoghese Andrè Silva, entrambi acquistati la scorsa estate a fronte di un esborso importante pari a circa 63 milioni di euro e capaci di portare alla causa rossonera appena 8 gol in campionato (6 il croato, 2 l’ex Porto che però ne ha segnati altri 8 in Europa). Pochi, troppo pochi per pensare di insistere ancora su di loro. Ed ecco iniziare anche quest’anno con il toto bomber che animerà la campagna acquisti dei tifosi milanisti almeno fino a quando il nome del nuovo centravanti rossonero sarà svelato.

Il solito trio
Malgrado le dichiarazioni di attuale immobilismo fatte da Fassone e Mirabelli, la dirigenza di via Aldo Rossi ha già iniziato a tessere i primi rapporti. In primis con la Roma per Edin Dzeko, ma anche con il Torino alle prese con il problema Belotti, trattenuto all’ombra della Mole la scorsa estate e anche lui deludente al pari degli attaccanti del Milan. Per non parlare di Alvaro Morata, anche lui rientrato nei radar rossoneri dopo la stagione non certo brillante a Londra con il Chelsea e divenuto oggetto proprio nella giornata di oggi di una chiacchierata al momento soltanto informale con il procuratore Beppe Bozzo.

Immobile nome nuovo
Nelle ultime ore però ha preso forma e consistenza una nuova opportunità di mercato che conduce a Roma, dove gioca il capocannoniere del campionato italiano. Quel Ciro Immobile capace di trascinare la sua Lazio con i suoi 41 gol su 47 partite totali nella stagione appena conclusa ad un soffio dalla qualificazione in Champions League e ad un cm dalle semifinali di Europa League. L’agente del calciatore, Alessandro Moggi, sarebbe ben lieto di portare il suo assistito al Milan, e anche l’attaccante azzurro non si opporrebbe. Ci sarebbe solo da convincere Claudio Lotito, notoriamente un osso duro quando c’è da trattare sui prezzi dei suoi ragazzi, ma pronto a sedersi al tavolo delle trattative in caso di offerte importanti. A questo punto è chiaro, in caso di cessione di Kalinic e Andrè Silva, il nome nuovo per il Milan è proprio quello di Ciro Immobile.