16 ottobre 2019
Aggiornato 07:00

Milan: Montolivo ancora fuori, si rivede Luiz Adriano

L’ultimo allenamento ha offerto interessanti spunti al tecnico Mihajlovic: Mexes ha lavorato con il gruppo e ormai è pienamente recuperato, ma si è rivisto (seppure per un lavoro personalizzato) anche Luiz Adriano che il tecnico serbo spera di poter convocare domenica contro il Chievo. Nulla da fare invece per Montolivo.

MILANO - Non è certo un bel momento questo per il Milan. L’inopinata sconfitta incassata domenica pomeriggio in casa del Sassuolo ha portato in dote strascichi facilmente preventivabili e tutti riconducibili all’insofferenza ormai conclamata del presidente Berlusconi nei confronti di Sinisa Mihajlovic. L’accusa più pesante tra quelle imputate al tecnico serbo è quella di non aver ancora in pugno la squadra, malgrado i quasi 9 mesi di convivenza a Milanello. 

Sconfitta senza appello
La battuta d’arresto del Mapei Stadium, infatti, non può essere derubricata alla voce «colpa degli episodi». Il Milan visto a Sassuolo ha ricordato in maniera inquietante il dottor Jekyll e Mr. Hyde. Una prima versione brillante e spumeggiante, durata appena 25 minuti, che ha visto i rossoneri costruire almeno 3-4 nitide palle gol senza per altro riuscire a tramutarle in rete; una seconda versione stralunata e sgualcita, venuta fuori dopo il gol del vantaggio neroverde siglato da Duncan.
Incomprensibile, da qualunque parte la si analizzi, la totale mancanza di reazione da parte del Milan dopo essere passato in svantaggio. Un elemento che non può non pesare sulle spalle dell’allenatore, evidentemente ancora incapace di trasmettere alla squadra tutta la grinta, la concentrazione e l’applicazione maniacale necessaria per superare i momenti di difficoltà.

Occhio al Chievo
La ciambella di salvataggio preparata dal calendario per Sinisa Mihajlovic ha la forma spigolosa e per nulla accogliente della trasferta di Verona sul campo del Chievo di Rolando Maran, già virtualmente salvo ma comunque capace di qualsiasi impresa. Resta da capire in che condizioni arriverà il Milan a questo delicatissimo appuntamento. L’allenamento di oggi ha regalato alcuni responsi piuttosto indicativi, un paio positivi, un altro molto meno: Luiz Adriano si è allenato, seppure con un personalizzato, Menez è tornato in gruppo, Riccardo Montolivo invece ha confidato a chi lo aspettava ai varchi di Milanello la sua verità: «La gamba mi fa male».

Mexes in gruppo, Montolivo ancora out
Ricapitoliamo. Tornato al lavoro dopo il giorno di riposo osservato ieri, il Milan si è allenato in tarda mattinata. Sinisa Mihalovic, considerando l’orario del prossimo incontro dei rossoneri - il lunch match di domenica alle 12.30 contro i clivensi - ha programmato tutta la settimana di allenamento alla medesima ora in modo da abituare i suoi giocatori a questa collocazione temporale un po’ insolita.
Il tecnico serbo ha fatto svolgere un lavoro atletico ed esercizi di possesso palla, ai quali ha partecipato per l’intera seduta anche Philippe Mexes, ormai definitivamente tornato a disposizione. 

Luiz Adriano al lavoro da solo
Un’altra buona notizia per Mihajlovic è arrivata dal reparto offensivo: Luiz Adriano è tornato ad allenarsi, anche se ha svolto solo un lavoro atletico personalizzato sul campo rialzato. Se la marcia di avvicinamento a Chievo-Milan dovesse continuare così, per l’attaccante brasiliano non è esclusa una convocazione e magari l’utilizzo accanto a Carlos Bacca. Un’opzione fondamentale e quanto mai gradita per il tecnico serbo che potrebbe così di nuovo contare su una preziosa risorsa per l’attacco, consentendo tra l’altro a Balotelli e Mexes, ancora ben lontani da una condizione accettabile, di evitare ulteriori brutte figure.