13 luglio 2020
Aggiornato 15:30
I grillini lanciano la campagna «Voto libero»

M5s denucia «brogli pro Emiliano in Puglia»

Il presunto caso della compravendita di voti per le prossime elezioni regionali pugliesi continua a far discutere. Da oggi il M5s chiede «ai cittadini della Puglia di segnalare anonimamente ad una apposita mail i casi documentati di tentata compravendita di voti» alle elezioni Regionali, preannunciando che denuncerà al posto loro e li tutelererà.

ROMA (askanews) - Il presunto caso della compravendita di voti per le prossime elezioni regionali pugliesi continua a far discutere. Da oggi il M5s chiede «ai cittadini della Puglia di segnalare anonimamente ad una apposita mail i casi documentati di tentata compravendita di voti» alle elezioni Regionali, preannunciando che «denuncerà al posto loro e li tutelererà, contrastando le pratiche aberranti da campagna elettorale». Il deputato del Movimento 5 Stelle Giuseppe D'Ambrosio ha pubblicato nei giorni scorsi una foto di una chat sul social network Facebook, nella quale si faceva riferimento ad una offerta di soldi in cambio di voti, a margine di una richiesta di rappresentare nei seggi una lista collegata al candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Promesse di voti in cambio di posti di lavoro
«Ho immediatamente presentato formale denuncia ai carabinieri - ha dichiarato il parlamentare pugliese 5 Stelle - ora attendiamo i rilievi delle forze dell'ordine che si preoccuperanno di accertare i fatti, tutelare le eventuali vittime del reato e di assicurare alla giustizia gli eventuali colpevoli. Il timore è che si tratti di pratiche fin troppo consuete in periodo elettorale, promesse di voti in cambio di soldi o di posti di lavoro - dichiara la candidata alla Presidenza Antonella Laricchia (M5s) - ma da oggi gli autori di queste pratiche non potranno più dormire sonni tranquilli. Il Movimento 5 Stelle ha deciso di lanciare in Puglia l'iniziativa 'Voto Libero' per permettere a tutti i cittadini che vengono raggiunti da richieste di questo tipo, e che magari hanno per qualsiasi ragione il timore di denunciarle pubblicamente, di segnalarle a noi all'indirizzo votolibero@antonellalaricchia.it opportunamente correlate da registrazioni audio o foto. Il M5S si occuperà di denunciare al posto vostro. Se i pugliesi ci daranno fiducia e ci permetteranno di governare,- conclude la candidata governatrice 5 Stelle - realizzeremo immediatamente una legge per la tutela dei segnalatori anche in Puglia, così come a livello nazionale».

I Popolari per l'Italia appoggiano Emiliano in Puglia e Tosi in Veneto
«Non è una scelta di convenienza. A Michele Emiliano attribuiamo quella credibilità in termini di programmi e di carisma capaci di garantire un futuro per la Puglia, per noi condivisibile cioè un futuro dove trovano risposte le istanze di quella mentalità liberale e popolare che noi rappresentiamo». L'ex ministro Mario Mauro, segretario dei Popolari per l'Italia, ha annunciato a Bari la scelta del suo movimento di sostenere alle Regionali in Puglia la candidatura a a governatore di Michele Emiliano, alla testa della coalizione di centrosinistra. Sostegno in controtendenza, visto che i Popolari per l'Italia di Mauro nelle altre regioni italiane sono in corsa con il centrodestra, a partire dal Veneto. «Lì - ha argomentato Mauro- appoggiamo Flavio Tosi perché è più vicino alle nostre posizioni. In Puglia facciamo una cosa diversa perché qui sto facendo un'alleanza con un candidato governatore che ha proposto un progetto credibile per la Puglia. Le spalle forti di Michele Emiliano mi sono sembrate le più credibili per portare avanti questo progetto. Io ho valori popolari e liberali che si schierano per rimuovere un macigno grosso che si trova sul futuro del Mezzogiorno e la rimozione non la si fa con le ideologie ma con le braccia forti e io credo di aver trovato queste braccia forti in Michele Emiliano».