Germania

Berlino stampa la banconota da zero euro: ecco perché

In Germania è appena sbarcata la nuova banconota da zero euro per rendere omaggio alla città di Kiel, ma non è la prima volta che la Bce stampa banconote speciali.

La Germania ha creato una nuova banconota da zero euro.
La Germania ha creato una nuova banconota da zero euro. (ANSA/ EPA CLEMENSBILAN)

BERLINO – In Germania è arrivata la nuova banconota da zero euro. Avete letto bene. Non si tratta di un refuso. Non vale nulla, ma va a ruba. Non è uno scherzo, anche se potrebbe sembrarlo. Dopo le banconote da 5, 10, 20, 50 e 500 euro è arrivata anche la banconota da zero euro. Nel Belpaese ci prepariamo a dire addio alle monetine da 1 e 2 centesimi a partire dal gennaio 2018, come vuole il decreto approvato nella manovrina del governo Gentiloni. E in Germania, invece, stampano nuove banconote prive di valore intrinseco. Il nuovo taglio è stato autorizzato nientepopodimenoché dalla Banca centrale europea e stampato direttamente a Francoforte. Poiché vale zero euro non è possibile utilizzarla per fare acquisti. Ma allora qual è lo scopo di questa nuova banconota tedesca?

Un omaggio alla città di Kiel
Il progetto è stato autorizzato dalla Banca Centrale Europea su iniziativa di Berlino che ha voluto rendere omaggio, con una banconota creata su misura per l'occasione, alla città portuale di Kiel, capoluogo dello Schleswig-Holstein, il più settentrionale degli Stati federati tedeschi. Su un lato è rappresentata la nave scuola della marina militare tedesca, la Gorch Fock II, dall’altra parte, invece, sono raffigurati i monumenti simbolo d’Europa, dal Colosseo alla Tour Eiffel, passando per la Porta di Brandeburgo. Naturalmente si tratta di un oggetto da collezione realizzato in esemplari limitati. Anche per questo stanno andando letteralmente a ruba.

Un'idea vincente di business
I 5mila pezzi appena stampati si sono esauriti nel giro di 4 ore. Per questo Berlino ha già commissionato una seconda edizione che potrebbe essere disponibile tra circa un mese. Si tratta di una vera chicca per gli appassionati. E nonostante sia poco più di un piccolo souvenir ha già mosso un bel giro d'affari. Non è la prima volta, d'altronde, che la Germania emette banconote «speciali» per celebrare eventi, luoghi o personaggi famosi che rendono omaggio alla storia tedesca. L'anno scorso era accaduto per l casa natia di Mozart e il Castello di Moritz. Non sorprende che le banconote «speciali» abbiano avuto tanto successo soprattutto in Germania, il paese che finora ha guadagnato di più dall'unione monetaria e l'introduzione dell'euro. C'è da chiedersi come accoglierebbe la popolazione italiana una banconota da zero euro...