12 dicembre 2019
Aggiornato 19:30
«Il miglior modo per fugare timori dopo la vittoria di Trump»

Vertice Nato, Stoltenberg: nel post-Trump rafforzare cooperazione con la Ue

Per il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, il miglior modo di fugare le preoccupazioni suscitate dall'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca è rafforzare la cooperazione fra l'Ue e la Nato

Stoltenberg: non riconosceremo mai annessione illegittima Crimea

Nato: «La Russia si ritiri dal territorio ucraino»

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha chiesto alla Russia di ritirare le sue truppe e i suoi equipaggiamenti militari dall'Ucraina e di interrompere il sostegno ai separatisti filorussi

Ma serve la richiesta del governo

Libia, la Nato pronta per la seconda «invasione»?

Il segretario generale dell'Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg, ha dichiarato che la Nato è pronta ad aiutare la Libia a disarmare le milizie, ma che l'intervento militare dovrà essere preceduto dalla richiesta del governo libico

Segretario generale: al via negoziati adesione per 29esimo membro

La Nato si allarga al Montenegro, Mosca: pronti a rispondere

I ministri degli Esteri della Nato hanno ufficialmente invitato il Montenegro a fare il suo ingresso nell'alleanza militare a guida Usa, un'iniziativa che la Russia ha ripetutamente chiesto di non prendere per evitare di destabilizzare l'area balcanica

A Bruxelles si apre vertice Ambasciatori su richiesta di Ankara

Turchia e Nato, unite contro il terrorismo

Jens Stoltenberg, Segretario generale della Nato, ha ribadito ad Ankara una forte solidarietà nei confronti della Turchia, attualmente impegnata nella lotta al terrorismo. Con qualche prudenza sulla questione curda...

La richiesta del segretario generalo Stoltenberg

Nato alla Russia: più trasparenza nelle operazioni militari

Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha chiesto al capo della diplomazia russa Sergey Lavrov più trasparenza e prevedibilità sulle manovre lampo delle forze armate russe, per evitare che gli incidenti degenerino.

Crisi ucraina

Nella «punta di lancia» della NATO contro la Russia c'è anche l'Italia

L'Alleanza atlantica ha ufficializzato la creazione di una nuova forza a rapido dispiegamento da 5mila uomini e di sei «centri di comando», in reazione «all'aggressione» di Mosca in Ucraina. Lo ha detto oggi il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. A guidare tale contingente sarà il Regno unito mentre hanno aderito al progetto Roma, Parigi, Berlino, Varsavia e Ankara

Nel Giorno della Memoria

Putin accusa l'Occidente: «complici dei nazisti» in Ucraina

Il presidente russo ha paragonato la situazione dei civili nelle repubbliche separatiste ucraine a quella degli ebrei sterminati ad Auschwitz. Il numero uno del Cremlino ha definito «inaccettabile qualsiasi tentativo di mettere a tacere gli eventi, distorcere, riscrivere la storia», come a suo dire sta facendo il governo ucraino spalleggiato dalle potenze della NATO

Il segretario generale se la prende con Putin

NATO: «Mosca ritiri i carri armati dall'Ucraina»

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha chiesto oggi alla Russia di ritirare le sue truppe dall'Ucraina orientale, dove sarebbero - a dire del capo dell'alleanza - ancora impegnate a combattere al fianco dei separatisti filorussi.