20 settembre 2021
Aggiornato 06:00
Stoltenberg: non riconosceremo mai annessione illegittima Crimea

Nato: «La Russia si ritiri dal territorio ucraino»

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha chiesto alla Russia di ritirare le sue truppe e i suoi equipaggiamenti militari dall'Ucraina e di interrompere il sostegno ai separatisti filorussi

BRUXELLES - Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha chiesto alla Russia di ritirare le sue truppe e i suoi equipaggiamenti militari dall'Ucraina e di interrompere il sostegno ai separatisti filorussi che combattono in est Ucraina.

L'«invito» alla Russia
«La Russia deve smettere di sostenere i militanti e ritirare le sue forze e i suoi equipaggiamenti dal territorio ucraino» ha detto Stoltenberg dopo un incontro tra i ministri della difesa Nato e e il collega ucraino a Bruxelles.

La posizione della Nato sulla Crimea
L'alleanza a guida Usa continuerà ad appoggiare il governo di Kiev e non riconoscerà mai «l'annessione illegale e illegittima della Crimea». «In risposta alle azioni russe la Nato ha intensificato il suo sostegno per l'Ucraina. Il nostro livello di impegno politico e pratico non ha precedenti dal 2014» ha aggiunto il segretario generale della Nato. Stoltenberg ha detto che Mosca continua a sostenere i ribelli in molti modi, ad esempio fornendo equipaggiamenti e consiglieri, mentre ammassa truppe al confine ucraino e rafforza la sua presenza militare in Crimea, dove ha sede la sua flotta navale del Mar Nero.

(Fonte Askanews)