22 ottobre 2018
Aggiornato 00:00

Milan, sprofondo rosso

Due espulsioni (Bonaventura e Suso) segnano la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per il Milan di Pippo Inzaghi, in crisi sempre più profonda. Stavolta hanno contribuito anche i giudici di gara con l’assegnazione di un gol-non gol. Ma il tecnico piacentino rilancia: «Voglio restare, ho ancora tanto da dare».

Anche in Bundesliga vince la tecnologia. E in Italia quando?

Con una netta maggioranza, (15 voti favorevoli e 3 contrari, sui 18 club della massima serie tedesca) anche la Germania dice si alla Goal Line Technology. In Italia invece continua il dibattito legato naturalmente ai soldi: da una parte la spesa di circa 250 milioni a stadio che graverebbe sulle società, dall’altra i quasi 2 milioni annui che la Figc risparmierebbe sugli arbitri addizionali.

Nicchi tuona: «Nessun errore di Rocchi in Juve-Roma»

Il presidente dell’Aia difende l’arbitro toscano («uno dei 5 migliori d’Europa»), sceglie la linea di Fifa e Uefa e cataloga gli episodi di Juventus-Roma «al limite, non chiariti nemmeno dai mezzi tecnilogici». Intanto a Cipro, bomba davanti alla sede degli arbitri. Blatter indignato: «Vile attacco».

«Non vorrei che la Seria A diventasse una PlayStation»

Così il presidente dell'AIA, Marcello Nicchi, intervenuto ai microfoni di «Radio Anch'io lo Sport» su Radiouno: «Episodi Rocchi? Questione di centimetri. Mi sono confrontato con l'UEFA e mi hanno detto che gli episodi che si sono verificati sono stati tutti al limite, non catalogabili come errori, episodi che neanche i mezzi tecnologici sono riusciti a chiarire».

Figc - 11 agosto, il giorno del nuovo ct

In programma oggi il consiglio federale in cui il presidente della Figc Abete formalizzerà le sue dimissioni. Il principale candidato alla successione, Tavecchio, ci va cauto: «Voglio sentire dalla sua bocca che la sua scelta è irrevocabile»