16 ottobre 2019
Aggiornato 13:30

Tante richieste per Rodriguez: il Milan ha già scelto il sostituto

In caso di cessione di RR, il Milan pensa a un giovane terzino italiano. Lo svizzero intanto si toglie lo sfizio di andare a rete con la maglia della sua nazionale nell’amichevole contro la Spagna.

Il mancino svizzero Rodriguez
Il mancino svizzero Rodriguez ANSA

MILANO - Non è stata la sua migliore stagione in assoluto ma il suo con la nuova maglia del Milan l’ha sempre fatto. Ricardo Rodriguez, mancino svizzero classe ’92 arrivato la scorsa estate dal Wolfsburg, appena giunto a Milanello aveva lasciato intravedere spiragli di gran classe. Poi la stagione del numero 68 si è un po’ ingrigita, ma sia Montella che Gattuso l’hanno sempre considerato uno dei titolari inamovibili del Milan. Tanto che in Bundesliga si sono di nuovo resi conto delle sue potenzialità. Secondo quanto riferisce radio mercato, due top club tedeschi, il Bayern Monaco e il Borussia Dortmund, si sarebbero messi pesantemente sulle tracce di Ricardo Rodriguez.

Idea Biraghi
La dirigenza del Milan, da Fassone e Mirabelli fino all’allenatore Gattuso, non ha intenzione di cederlo, ma un’offerta sostanziosa potrebbe cambiare gli scenari. In quest’ottica potrebbero leggersi le schermaglie registrate nei giorni scorsi tra l’entourage di Cristiano Biraghi, terzino sinistro della Fiorentina, e il club di via Aldo Rossi. Proprio il procuratore del mancino viola, tra l’altro lo stesso agente anche di Andrea Conti, aveva dichiarato in tempi non sospetti: «Se ci fosse la possibilità lo porterei al Milan, Mirabelli lo conosce bene».

Rodriguez mondiale
Probabilmente prima di prendere una decisione definitiva si attenderà la conclusione del mondiale, che Rodriguez giocherà da protagonista con la maglia della Svizzera. Lui intanto si prepara al meglio e ieri sera si è preso la briga di andare perfino in gol nell’amichevole che la nazionale elvetica ha giocato contro la Spagna all'Estadio de la Cerámica di Vila-real. Il pareggio del mancino rossonero è arrivato al 62’ dopo il gol del vantaggio per le Furie Rosse siglato da Alvaro Odriozola al 29’.