2 marzo 2024
Aggiornato 08:00
Calciomercato

Donnarumma, Suso, Andrè Silva: uniti da un destino comune

La stagione del Milan sta per terminare e si inizia a progettare il futuro. Alcuni rossoneri sono ufficialmente sul mercato, altri potrebbero partire se arrivasse l’offerta giusta. Tra questi proprio Gigio, Suso e il portoghese.

I due rossoneri Suso e Andrè Silva
I due rossoneri Suso e Andrè Silva Foto: ANSA

MILANO - Non è ancora tempo di mercato ufficiale ma ai piani alti di via Aldo Rossi qualcosa già inizia a muoversi. In attesa della sentenza Uefa in materia di fairplay finanziario, prevista per la fine del campionato, che traccerà i confini delle opportunità rossonere, senza dimenticare quel debito di 303 milioni (circa 370 con gli interessi) che Yonghong Li dovrà restituire entro ottobre al fondo americano Elliott oppure rifinanziare grazie all’intervento benefico di qualche altro istituto bancario, la dirigenza di Casa Milan al momento deve preoccuparsi prima di tutto di cedere. Significative in tal senso le parole del direttore dell’area tecnica rossonera Massimiliano Mirabelli, il quale proprio sull’argomento ha chiarito la posizione della società: «Vogliamo giocatori entusiasti di partecipare al nostro progetto, abbiamo bisogno di gente convinta. Altrimenti le condizioni sono due: che un calciatore ci comunichi di voler essere ceduto e un’offerta che ci soddisfi».

Kalinic e Suso
Escluso Kalinic che saluterà certamente la comitiva (al Milan ci si è resi conto che c’è bisogno di un centravanti di ben altro spessore e quindi il croato sarà ceduto), c’è un trio di rossoneri che si presenta ai nastri di partenza del mercato ufficialmente non in vendita, ma di fatto con un bel cartello al collo con su scritto il prezzo. Si tratta di Gianluigi Donnarumma, Andrè Silva e lo spagnolo Suso. Tutti e tre blindati a parole, molto meno con i fatti, a cominciare dal fantasista ex Liverpool a cui è stata concesso un rinnovo di contratto con una clausola rescissoria di 40 milioni, una cifra oggettivamente troppo bassa in relazione al mercato europeo. Ma tant’è, ormai la frittata è fatta, a meno che lo stesso 8 rossonero non rifiuti le tante offerte che inizieranno presto ad arrivare sulla scrivania del suo agente Lucci, sarà lui il primo a salutare la comitiva.

Gigio e Andrè
Anche per quanto riguarda Donnarumma e Andrè Silva, il destino sembra ormai segnato, ma tutto dipenderà dai potenziali offerenti. Il cartellino del prezzo di Gigio dice 70 milioni, quello stabilito per il centravanti portoghese riporta un bel 40 tondo tondo. Il Milan, al di là delle dichiarazioni di facciata, non sembra intenzionato ad opporsi ad una loro partenza. Basterà che arrivi qualche club pronto ad offrire quanto richiesto da Fassone e Mirabelli per liberare altri due armadietti a Milanello.
A quel punto, con 150 milioni di euro in cassa, si potrà anche iniziare a pianificare la campagna acquisti. L’importante è spenderli bene, stavolta non è più possibile commettere alcun errore.