10 aprile 2020
Aggiornato 15:30
Calcio

Milan: il piano per Vidal

I rossoneri vanno alla ricerca di qualche nome di spicco per la prossima stagione. In particolar modo a centrocampo potrebbe arrivare almeno un elemento di spessore internazionale

Arturo Vidal, centrocampista del Bayern Monaco
Arturo Vidal, centrocampista del Bayern Monaco ANSA

MILANO - E' un Milan pronto a ridisegnarsi in vista della prossima stagione dopo aver assaggiato di nuovo il calcio dei grandi quest'anno dopo un lustro di delusioni e bocconi amari ingoiati. Certo, a luglio non arriveranno 11 nuovi acquisti come l'estate scorsa, ma certamente Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone stanno già studiando le strategie per rinforzare una rosa che fin dall'inizio dovrà essere competitiva sia in Italia che in Europa, puntando a crescere anno dopo anno. La pietra miliare della compagine milanista dovrebbe essere il tecnico, con Gennaro Gattuso confermato dopo il miracolo di aver rialzato in pochi mesi una squadra data ormai per finita.

Obiettivi

Gattuso a parte, l'attenzione della dirigenza rossonera si sposta verso i calciatori, nel tentativo di individuare gli elementi giusti per potenziare un organico buono ma con poca esperienza internazionale, perchè in fondo, al di là di Bonucci, Rodriguez e Biglia, i calciatori milanisti hanno poca dimestichezza con le partite europee di un certo livello. Del resto è stato lo stesso Bonucci ad invitare il Milan ad acquistare giocatori di spessore internazionale per tornare a vincere, motivo per il quale Fassone e Mirabelli sono già al lavoro per convincere un altro ex juventino a scegliere la sponda rossonera di Milano, ovvero Arturo Vidal che potrebbe essere in uscita dal Bayern Monaco. Il centrocampista cileno garantisce corsa, dinamismo, temperamento ed anche un'ottima propensione all'inserimento che gli permette di realizzare costantemente una decina di gol a stagione; in più, Vidal sarebbe utile e ben collocabile tatticamente sia nell'attuale 4-3-3 del Milan e sia in un ipotetico (e non improbabile) passaggio al 4-4-2. Contatti fra i rossoneri ed il Bayern Monaco ci sono già stati, seppur informali, e l'impressione è che la dirigenza milanista voglia al più presto spingere coi tedeschi per non farsi anticipare dalla concorrenza e rinforzare l'organico con un elemento di sicura affidabilità.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal